Palazzo dei Leoni e l’aeroporto dello Stretto: Bisignano si dimette dal Cda della Sogas - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Palazzo dei Leoni e l’aeroporto dello Stretto: Bisignano si dimette dal Cda della Sogas

Palazzo dei Leoni e l’aeroporto dello Stretto: Bisignano si dimette dal Cda della Sogas

giovedì 05 Gennaio 2012 - 16:51

Le motivazioni dell’addio in una lettera al presidente Porcino: «Non è un calo di attenzione della Provincia. Ecco cosa serve fare»

Qualcosa è stato fatto. Ma tanto, forse troppo, resta da fare. Questo uno dei motivi per cui la Provincia, che continua ad essere socia della Sogas, la società che gestisce l’Aeroporto dello Stretto, da oggi non ha più un componente nel Consiglio d’amministrazione. Si è dimesso, infatti, Michele Bisignano, che da assessore all’Attuazione del programma dell’amministrazione Ricevuto, ha ricoperto l’incarico di consigliere negli ultimi mesi. Nella lettera di dimissioni inviata al presidente Carlo Alberto Porcino, Bisignano non sembra voler polemizzare con i vertici della Sogas né pare voler dare segnali di allontanamento di Palazzo dei Leoni dall’aeroporto di Reggio Calabria. Ma non si può non ricordare che già nell’estate scorsa il consiglio provinciale, con un atto dal forte significato politico (fu “spinto” dall’Udc), aveva chiesto la dismissione delle quote che la Provincia detiene in Sogas. Se di fronte a quella votazione l’Amministrazione è rimasta ferma, le dimissioni di Bisignano possono avere diverse interpretazioni. Certo è che se c’è una scelta da fare, essa va fatta prima possibile, perché nel frattempo l’obolo che la Provincia versa nelle casse della Sogas è sempre una spesa pubblica.

Tornando alle dimissioni di Bisignano, riportiamo integralmente la lettera inviata al presidente della Sogas:
«Egregio Presidente,
la mia presenza nella struttura di gestione della SoGAS S.p.a. scaturiva da un momento contingente particolare e voleva costituire la significazione dell’interesse da parte dell’Ente Provincia regionale di Messina verso l’Aeroporto dello Stretto, inteso anche come elemento di un progetto strategico più ampio, consistente nell’Area Integrata dello Stretto.
Interesse che si è caratterizzato negli ultimi anni con una partecipazione più incisiva alla realtà societaria di gestione e con l’avvio di iniziative, anche se solo parzialmente definitesi a causa di ostacoli che non esito a definire strumentali, tendenti a migliorare i collegamenti tra il territorio provinciale messinese e l’infrastruttura aeroportuale di Reggio Calabria.
Tra tali iniziative particolare importanza riveste l’inserimento, dovuto all’impegno del presidente della Provincia regionale di Messina on. Ricevuto e dello scrivente, dell’Aeroporto dello Stretto e delle aree di sua pertinenza in una pianificazione delle infrastrutture di settore denominata “Sistema Aeroportuale della Sicilia Orientale”, nell’ambito di un sistema territoriale di “area vasta” della Sicilia Orientate che comprende anche l’Area dello Stretto.
Tale pianificazione è oggetto di uno studio elaborato da Ecosfera s.p.a. e vede una possibile evoluzione strategica di un sistema aeroportuale, derivante da un raccordo sinergico tra l’Aeroporto di Catania, l’Aeroporto dello Stretto e l’Aeroporto di Comiso, che porterebbe indubitabili vantaggi all’insegna delle ormai ineludibili politiche di reti e di integrazioni.
Ma essendo anche amministratore di un Ente locale socio, la mia partecipazione nel c.d.a. della SoGAS era legata alla limitatezza del tempo dell’impegno che era correlato all’avvio ed alla definizione delle procedure di privatizzazione ed al riscontrarsi di una piena corrispondenza fra le opportune iniziative gestionali della Società e le scelte dell’Ente stesso.
Alla luce di tali considerazioni e nel ringraziare Lei ed i sigg. consiglieri per la fiducia accordatami nel volermi attribuire la carica onoraria di vicepresidente e nel ribadire la mia piena convinzione nella valenza strategica dell’Aeroporto dello Stretto, è mio dovere rappresentarLe la opportunità delle mie dimissioni dal c.d.a. della SoGAS S.p.a..
Sono, comunque, convinto che Lei continuerà ad operare con incisività, con il valido supporto dei consiglieri di amministrazione e dei vari Enti territoriali, in relazione alle varie problematiche societarie, che non sono legate solo alla situazione finanziaria che, nonostante le pesanti eredità, è stata affrontata in maniera brillante, ma così come più volte evidenziato nei nostri incontri, vanno a toccare: una ridefinizione più equilibrata dell’attuale assetto societario, non legata soltanto alla privatizzazione parziale; la necessità di un management più adeguato; il potenziamento dell’offerta volativa con la rimodulazione delle tariffe praticate; il miglioramento dei collegamenti, con il completamento della rampa dello svincolo Malderiti, la messa in opera della linea ferroviaria di collegamento con la stazione marittima e l’utilizzo del pontile di attracco di Ravagnese ed, infine, l’ampliamento dell’aerostazione, che va intesa non solo come ”momento di transito” e la definizione di un piano di comunicazione integrato.
Nel ribadirLe che la mia decisione non vuole significare affatto, da amministratore di un Ente territoriale e da cittadino, un calo di attenzione nei confronti della infrastruttura Aeroportuale dello Stretto, La prego di portare tale mia comunicazione all’attenzione degli organismi societari per gli adempimenti necessari.
Un cordiale saluto».

Tag:

Un commento

  1. ABBANDONATE QUEL BUCO INUTILE CHIAMATO MINNITI!!!! RICEVUTO NON INSISTERE!!!!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x