Il “Coordinamento 22.11.11” si prepara alla mobilitazione: «Ci faremo sentire, pronti anche a bruciare i certificati elettorali» - Tempostretto

Il “Coordinamento 22.11.11” si prepara alla mobilitazione: «Ci faremo sentire, pronti anche a bruciare i certificati elettorali»

ELENA DE PASQUALE

Il “Coordinamento 22.11.11” si prepara alla mobilitazione: «Ci faremo sentire, pronti anche a bruciare i certificati elettorali»

giovedì 12 Gennaio 2012 - 17:52

Assemblee e riunioni operative per i componenti del Comitato in vista della protesta organizzata nel secondo mese dall’alluvione del 22 novembre: "Speriamo di coinvolgere il maggior numero possibile di persone anche se tanti, dopo l’esclusione dal decreto Milleproroghe, hanno perso ogni speranza”

Sono giorni di incontri, di confronti e di passaparola, per il “Coordinamento 22.11.11” di Barcellona, nato con l’intento di fare squadra e tutelare gli interessi del territorio devastato dall’alluvione del 22 novembre. Ancor di più dopo l’esclusione dal decreto “Milleproroghe” varato dal governo, che ha rappresentato per tanti l’ennesimo schiaffo al dolore di chi ha visto distrutta la propria quotidianità e annientati i sacrifici di una vita. Di questo ma soprattutto dell’organizzazione della manifestazione programmata il prossimo 22 gennaio, si è discusso nel corso dell’assemblea tenutasi nel centro del Longano, convocata per fare il punto della situazione.

Definita una prima sommaria organizzazione per la giornata del 22, data simbolica perché secondo anniversario dell’alluvione. Il comitato, nel corso di una conferenza stampa, presenterà un documento, sottoscritto da tutti i 50 promotori, in cui verranno sintetizzati i motivi
e gli obiettivi che hanno portato i cittadini alla protesta. “Alla conferenza – affermano i rappresentanti del Coordinamento – sono invitati tutti i rappresentanti istituzionali (locali, provinciali, regionali e nazionali) messinesi, a cui il Comitato chiede la possibilità di ottenere una audizione nelle Commissioni preposte”.

Dopo l’incontro con la stampa si procederà con il corteo (orario ancora da stabilire) lungo le vie simbolo della devastazione. “Sarà il grido di indignazione di una provincia umiliata e, nei fatti, abbandonata. Non escludiamo anche forme più dure di protesta, come un bel falò delle copie dei certificati elettorali. In un momento storico in cui i cittadini della provincia di Messina si sentono privi di diritti fondamentali, come quello all’uguaglianza (rispetto al trattamento ricevuto dai fratelli liguri, toscani e calabresi), optiamo per una forma di protesta eclatante”.

Queste dunque le intenzioni del “Coordinamento 22.11.11” che per i prossimi giorni ha programmato nuovi incontri. L’obiettivo è quello di coinvolgere il maggior numero possibile di persone e sensibilizzare anche gli abitanti e i rappresentanti istituzionali degli altri centri colpiti: “Finora purtroppo – afferma uno dei componenti del Comitato, Gianfranco Furnari – non abbiamo trovato il riscontro che avremmo sperato, la gente è diffidente, ma soprattutto sembra aver perso ogni speranza. Ma è proprio questo che non dobbiamo fare ed è per questo che dobbiamo farci sentire”. (ELENA DE PASQUALE)

Tag:

Un commento

  1. Sono andato in ferramenta, acquistato pala e stivali e da messina centro e da solo, sono arrivato alle 7,00 al comune di barcellona, ho avvertito un senso d’angoscia indescrivibile, mi sono messo disposizione e insieme ad altri ragazzi con il mio fuoristrada siamo andati a spalare fango….schiena rotta, sono arrivato a casa distrutto e felice come si suol dire.
    Il sabato successivo, libero dal mio lavoro, spinto dallo spirito voglioso di esere utile………rifaccio la stessa cosa, mi alzo alle sei e con il mio fuoristrada mi reco sul posto, al comune….non c’era nessuno del gruppo di lavoro solerte del sabato precedente, ho incontrato il Signor Sindaco, in giacca e cravatta….ho parlato con quelli del servizio civile…….che squallore……sono tornato a casa col cuore nero……..

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007