Obiettivo assunzioni al Comune di Messina: l'impegno di Basile - Tempostretto

Obiettivo assunzioni al Comune di Messina: l’impegno di Basile

Marco Olivieri

Obiettivo assunzioni al Comune di Messina: l’impegno di Basile

mercoledì 29 Giugno 2022 - 07:00

Al lavoro su un nuovo piano triennale del fabbisogno del personale, il sindaco punta ad avviare le procedure concorsuali

MESSINA – Basile contro Basile. Se, da direttore generale, non prevedeva “alcuna nuova assunzione per il triennio 2022 -2024”, ora da sindaco intende rispettare l’impegno in campagna elettorale di almeno mille assunzioni, 500 al Comune e 500 nelle partecipate, per fare ripartire la macchina comunale. Da qui l’esigenza di lavorare a un nuovo piano triennale del fabbisogno del personale, da sottoporre al ministero dell’Interno. Un passaggio preliminare in giunta avverrà o venerdì prossimo o qualche giorno dopo.

“Nel primo Consiglio si voterà il Piano di riequilibrio rimodulato”

Si legge nel programma elettorale del nuovo sindaco, che ha appena chiesto un’audizione in presenza alla Corte dei conti: “Per raggiungere gli adeguati standard dei servizi alla comunità è necessario completare l’azione di risanamento economico – finanziario e le azioni di riorganizzazione del Comune e delle partecipate. Occorre rafforzare le risorse umane con l’avvio dei relativi concorsi e l’attivazione delle sette Municipalità, la settima sarà Maremonti, per un reale e concreto decentramento”.

Scrive Federico Basile: “È necessario approvare immediatamente in Consiglio comunale la nuova rimodulazione del Piano di riequilibrio finanziario pluriennale (Prfp) da me elaborato, unitamente al sindaco De Luca, e adottato dalla giunta comunale al fine di ottenere la disponibilità di circa 20 milioni di euro annui, a decorrere dal 2023. 20 milioni di euro per nuovi investimenti e per potenziare gli attuali servizi e svolgerne di nuovi”.

“Mille nuove assunzioni al Comune”

“Per come previsto dal Piano – aggiungeva il sindaco nel suo programma – approvato dal Consiglio comunale il 23 novembre 2018, si potrà procedere dal 2023 in poi a sostenere i costi per almeno 1000 nuove assunzioni: 500 unità da assumere presso gli uffici comunali”.

In particolare, si legge, “150 vigili, 200 in Messina Servizi, 40 in Amam, 150 nella Messina Social City, 50 in Atm spa, 10 nella Patrimonio Messina Spa, 50 nella Fondazione Messenion”.

Secondo il sindaco, “tutto questo è possibile grazie ai risultati conseguiti con la gestione e abbattimento della massa debitoria ereditata e pertanto, dal prossimo mese di luglio, potranno essere avviate le relative
procedure concorsuali”.

Un quadro contestato da chi, come il candidato di Messina in Comune Luigi Sturniolo, considera illusorio l’abbattimento del debito nella misura indicata da Basile. Ora che è chiamato a governare, il primo cittadino ha il compito di convincere i dubbiosi e di ripopolare con nuove energie professionali Palazzo Zanca.

Basile ha incontrato la Rappresentanza sindacale unitaria

Il sindaco, nel pomeriggio di ieri, nel Salone delle bandiere, ha incontrato la Rappresentanza sindacale unitaria (Rsu) del Comune, costituita da ventuno dipendenti, scelti con le elezioni del 5, 6 e 7 aprile scorsi, e da una rappresentanza dei segretari provinciali dei vari sindacati. “Ci attendono – ha affermato Basile, rivolgendosi ai presenti – anni importanti e un lavoro intenso. La mia intenzione è quella di stabilire con tutti voi un rapporto di assoluta trasparenza e chiarezza nel rispetto delle reciproche posizioni”. 

“ll percorso per avviare le procedure concorsuali sarà lungo”

L’incontro di Basile con Rsu

Ha aggiunto il sindaco: “Nel corso della campagna elettorale ho annunciato che saranno avviate le procedure concorsuali e ve lo confermo, anche se si tratta di un percorso lungo. Ho già attivato gli uffici preposti per colmare il gap di un organico ridotto ai minimi termini dai pensionamenti negli ultimi dieci-quindici anni. Mi auguro di potere avere con ognuno di voi un rapporto leale e schietto per affrontare e risolvere i vari problemi”, ha concluso Basile.


Articoli correlati

Tag:

3 commenti

  1. bonanno giuseppe 29 Giugno 2022 08:59

    ahahahahahahahahaha una delle tre famose F di Borbonica memoria…..sa a quanti presenti o familiari delle liste …..” a cu vidu vidu” e stato detto…..ora facemu i concorsi non ti preoccupari ahahahahahahahahahah

    6
    9
  2. Nicola D'Agostino 29 Giugno 2022 10:38

    Pensate anche agli invalidi !!!

    5
    1
  3. Il mio avvocato mi ha detto che il comune è in Predissesto, perciò il sindaco dice solo bugie. incominciamo bene.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007