Ex scuola Foscolo, un'occupante: "Fra qualche anno i semi che abbiamo piantato qualcosa porteranno" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Ex scuola Foscolo, un’occupante: “Fra qualche anno i semi che abbiamo piantato qualcosa porteranno”

Ex scuola Foscolo, un’occupante: “Fra qualche anno i semi che abbiamo piantato qualcosa porteranno”

giovedì 03 Dicembre 2015 - 22:09

Riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta da una giovane occupante dell'ex scuola Foscolo che racconta l'esperienza e le motivazioni che stanno dietro questa esperienza.

Mi chiamo Giulia Zuccotti e sono un’ occupante della ex scuola Ugo Foscolo, scrivo in risposta agli ultimi avvenimenti riguardanti la mia casa e la mia grande famiglia. Siamo stati accusati di trasformare le aule in stanze da affittare a famiglie e singole persone in emergenza abitativa, con lo scopo finale di trarre un grosso guadagno. Insomma, scopriamo di far parte tutti del giro di Mafia capitale e non finisce qui sembra che le forze dell’ ordine stiano conducendo delle indagini davanti alla gravità di simili accuse. Di fronte alla nostra povertà di mezzi e ai rapporti di forza sproporzionati di una classe avida, sappiamo bene chi potrebbe momentaneamente, averla vinta, e sappiamo, bene che a nessun politicante, a nessun narratore di storie da romanzo giallo, a nessun esecutore della legge e a nessun garante della giustizia, fregherà qualcosa se le famiglie, i giovani, gli anziani e i bambini che vivono all’interno della scuola verranno criminalizzati a causa della loro “ povertà”, e soprattutto sappiamo bene quanto importerà degli effetti di questa criminalizzazione. Ciononostante continuiamo a stringere i denti, continuiamo a far sorridere i bambini quando i pubblici uffici sono pronti a forzare il cancello a suon di cesoie e a staccare la luce, continuiamo a disinfestare un plesso lasciato per troppo tempo in abbandono nonostante le visite del corpo dei vigili urbani che durante l’ emergenza idrica, trovano il tempo per tentare sopralluoghi alla Ugo Foscolo, continuiamo a organizzare attività per i bambini del quartiere, e continuiamo a mettere a disposizione un plesso come la Foscolo per le persone che sono pronte a riprendersi la propria dignità e a lottare per dei sacrosanti diritti come la casa, soprattutto riempiendo di vita e di mobili confortevoli, stanze che sarebbero destinate a marcire per la solitudine. Perché non sta scritto da nessuna parte che i poveri messinesi debbano rimanere poveri e non debbano lottare. Non sta scritto da nessuna parte che il disagio sociale vada sconfitto attraverso favoritismi clientelari e guerre tra poveri e capri espiatori su cui accanirsi, come “l’immigrato , “il clandestino“,”il pregiudicato”, “il pazzo”, non sta scritto da nessuna parte che bisogna accontentarsi e sopportare una vita di stenti. E’ dura da accettare, ma alcuni poveri hanno preso coscienza e stanno lottando con tutte le loro forze, ragione per cui, coloro che temono tutto questo non possono a fare a meno di inventare accuse squallide e infime. Oggi potremmo prenderle, oggi potremmo subirne tante, ma chissà, fra qualche anno i semi che abbiamo piantato, a cosa porteranno?

In merito all’occupazione il Teatro Pinelli occupato precisa: L'occupazione della scuola che va avanti dal 2 gennaio di quest'anno, è una risposta di lotta alla emergenza abitativa che affligge ogni città di questo Stato in cui ci troviamo, che incapace di rispondere ai bisogni primari della gente, consegna nelle mani delle mafie locali e di politici corrotti la gestione delle emergenze. Quello che accade alla Ex Foscolo è un'altra storia. L'autorecupero, l'autogestione e l'autorganizzazione sono da sempre state la cifra caratteristica di questa occupazione che ha riadattato per esigenze sociali uno spazio ridotto ad uno stato di abbondono e degrado dalle varie amministrazioni cosa che comporta sforzi e sacrifici notevoli per persone che vivono inoltre un disagio occupazionale. Vorrebbero dei giovani muti e inermi davanti al furto del loro futuro, ma noi non ci stiamo e con le attività sociali come il doposcuola popolare e la Palestra Popolare Giostra prepariamo i giovani a lottare nel presente per il proprio futuro. Occupiamo perché siamo convinti che sia giusto estendere a tutti il diritto all'abitare, e il diritto ad un tetto sopra la testa.
Consapevoli di vivere nell'illegalità, imposta come l'altra faccia di una legalità profondamente ingiusta, rivendichiamo ogni gesto illegale che rappresenti una liberazione dalla povertà e dallo sfruttamento. La volontà politica, collettiva delle/gli occupanti di questo spazio è anticapitalista. Aspiriamo ad una società libera dalle relazioni fondate sul denaro e sullo sfruttamento. Non sgombererete il cielo dai nostri sogni

Tag:

6 commenti

  1. VOLETE RISOLVERE IL PROBLEMA DELLE CASE? BASTA DIRE CHE SIETE CD “MIGRANTI” INVEDE DI DIRE CLANDESTINI. E TUTTO VI SARA’ CONCESSO IERI UN ANZIANO SI E’ IMPICCATO IN QUANTO SFRATTATO DA UNA CURIA NEL NORD ITALIA, MENTRE PREGIUDICATI CLANDESTINI AGGREDISCONO PRETENDONO MINACCIANO POVERI BABBEI ITALIOTTI SUCCUBI E PAUROSI CHE DEVONO SOTTOSATE ANCHE ALLE LORO PRETESE DI AVERE ITALIANI CHE LI SERVONO (IN QUESTI GIORNI RIVOLTE AL NORD) CONTRO RAPPRESENTNATI DEL MINISTRO ALF ANO. PARLANDO DI MESSINA NON E’ CON REATI PENALI E OCCUPAZIONI (FORSE VOGLIONO IMITARE LE CITTA’ ITALIANE DEL NORD POLITICAMENE ANCHE PERIOCOLOSE CON AZIONI CON 2 GENERAZIONI DI RITARDO). IL PROBLEMA E’ GRAVISSIMO TUTTI SIAMO D’ACCORDO E SIAMO A CONOSCENZA, PRIMA GLI ITALIANI

    0
    0
  2. VOLETE RISOLVERE IL PROBLEMA DELLE CASE? BASTA DIRE CHE SIETE CD “MIGRANTI” INVEDE DI DIRE CLANDESTINI. E TUTTO VI SARA’ CONCESSO IERI UN ANZIANO SI E’ IMPICCATO IN QUANTO SFRATTATO DA UNA CURIA NEL NORD ITALIA, MENTRE PREGIUDICATI CLANDESTINI AGGREDISCONO PRETENDONO MINACCIANO POVERI BABBEI ITALIOTTI SUCCUBI E PAUROSI CHE DEVONO SOTTOSATE ANCHE ALLE LORO PRETESE DI AVERE ITALIANI CHE LI SERVONO (IN QUESTI GIORNI RIVOLTE AL NORD) CONTRO RAPPRESENTNATI DEL MINISTRO ALF ANO. PARLANDO DI MESSINA NON E’ CON REATI PENALI E OCCUPAZIONI (FORSE VOGLIONO IMITARE LE CITTA’ ITALIANE DEL NORD POLITICAMENE ANCHE PERIOCOLOSE CON AZIONI CON 2 GENERAZIONI DI RITARDO). IL PROBLEMA E’ GRAVISSIMO TUTTI SIAMO D’ACCORDO E SIAMO A CONOSCENZA, PRIMA GLI ITALIANI

    0
    0
  3. Trovandomi a passare davanti alla Scuola Ugo Foscolo di Messina e vedendo ciò che stava accadendo al suo interno, mi lasciava alcuanto perplesso. Oggi ho letto con attenzione la lettera di Giulia che ha spiegato le motivazioni della loro occupazione PACIFICA. Tutto ciò sinceramente è Onorevole (termine giusto di chi onora la Costituzione Italiana) e degno di rispetto. Voglio soltanto consigliare ai ragazzi del gruppo, che è fondamentale alla riuscita del loro obiettivo, informare massicciamente attraverso giornali e/o TV locali e con la massima trasparenza, quali sono i progetti del gruppo a sostegno degli ULTIMI. La Costituzione Italiana sancisce le regole cardini del Popolo Italiano, Onoratela e sarete Onorati.

    0
    0
  4. Trovandomi a passare davanti alla Scuola Ugo Foscolo di Messina e vedendo ciò che stava accadendo al suo interno, mi lasciava alcuanto perplesso. Oggi ho letto con attenzione la lettera di Giulia che ha spiegato le motivazioni della loro occupazione PACIFICA. Tutto ciò sinceramente è Onorevole (termine giusto di chi onora la Costituzione Italiana) e degno di rispetto. Voglio soltanto consigliare ai ragazzi del gruppo, che è fondamentale alla riuscita del loro obiettivo, informare massicciamente attraverso giornali e/o TV locali e con la massima trasparenza, quali sono i progetti del gruppo a sostegno degli ULTIMI. La Costituzione Italiana sancisce le regole cardini del Popolo Italiano, Onoratela e sarete Onorati.

    0
    0
  5. Errata Corrige
    Trovandomi a passare davanti alla Scuola Ugo Foscolo di Messina e vedendo ciò che stava accadendo al suo interno, mi lasciavo alquanto perplesso. Oggi ho letto con attenzione la lettera di Giulia che ha spiegato le motivazioni della loro occupazione PACIFICA. Tutto ciò sinceramente è Onorevole (termine giusto di chi onora la Costituzione Italiana) e degno di rispetto. Voglio soltanto consigliare ai ragazzi del gruppo, che è fondamentale alla riuscita del loro obiettivo, informare massicciamente attraverso giornali e/o TV locali e con la massima trasparenza, quali sono i progetti del gruppo a sostegno degli ULTIMI. La Costituzione Italiana sancisce le regole cardini del Popolo Italiano, Onoratela e sarete Onorati.

    0
    0
  6. Errata Corrige
    Trovandomi a passare davanti alla Scuola Ugo Foscolo di Messina e vedendo ciò che stava accadendo al suo interno, mi lasciavo alquanto perplesso. Oggi ho letto con attenzione la lettera di Giulia che ha spiegato le motivazioni della loro occupazione PACIFICA. Tutto ciò sinceramente è Onorevole (termine giusto di chi onora la Costituzione Italiana) e degno di rispetto. Voglio soltanto consigliare ai ragazzi del gruppo, che è fondamentale alla riuscita del loro obiettivo, informare massicciamente attraverso giornali e/o TV locali e con la massima trasparenza, quali sono i progetti del gruppo a sostegno degli ULTIMI. La Costituzione Italiana sancisce le regole cardini del Popolo Italiano, Onoratela e sarete Onorati.

    0
    0

Rispondi a giovannino Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x