Oggi sciopero del personale Blujet sullo Stretto

Oggi sciopero del personale Blujet sullo Stretto

.

Oggi sciopero del personale Blujet sullo Stretto

Tag:

. |
venerdì 20 Settembre 2019 - 07:28

Sciopero dalle 9 alle 17 del personale marittimo di Blujet - stop ai collegamenti marittimi veloci sullo stretto. Dalle 10 sit in di protesta dei lavoratori aderenti a Filt Cgil e Uiltrasporti

La notizia del rafforzamento dei collegamenti di continuità territoriale, con la nascita di una nuova Società di Rete Ferroviaria Italiana dedicata al trasporto passeggeri con unità veloci era stata accolta, giusto un anno fa, con molta soddisfazione dal sindacato perché ha rappresentato di certo un buon auspicio per un significativo cambio di rotta rispetto al passato.

Il nuovo servizio

Tale servizio iniziato lo scorso 1 maggio risponde ad un preciso obbligo di legge – ricordano i segretari generali di Filt Cgil e Uiltrasporti, Carmelo Garufi e Michele Barresi – previsto dall’atto di concessione da parte dello Stato alla Concessionaria RFI, che ha ampliato il concetto di continuità ferroviaria via mare, estendendolo al trasporto di persone con l’impiego di unità veloci e auspichiamo che venga sempre più incrementato“.

“Abbiamo accolto inoltre con molta soddisfazione – continuano i sindacalisti – anche il recente accordo tra Trenitalia e Blu Jet che ha portato all’ applicazione di una procedura per garantire la tanto auspicata coincidenza oraria nave- treno, oggetto anche di interrogazioni parlamentari”.

Tuttavia ai dipendenti della società Blu jet , pur svolgendo un servizio pubblico di continuità territoriale ferroviaria non viene applicato il contratto nazionale del comparto ferroviario al pari dei lavoratori di Rfi impiegati nel servizio di traghettamento dei convogli ferroviari ma il contratto dei marittimi che , sia sotto l’aspetto economico e soprattutto sotto l’aspetto delle tutele normative , presenta significative carenze rispetto al contratto delle attività ferroviarie.

Filt Cgil  e Uiltrasporti , fermamente convinte che tale servizio di collegamento rientri a pieno titolo all’interno dell’ambito ferroviario , e sicure della sussistenza dei presupposti per una legittima rivendicazione dell’applicazione del Contratto Nazionale delle attività ferroviarie chiamano  i lavoratori ad una prima azione di sciopero per la giornata del 20 settembre 2019, dalle ore 09:01 alle ore 16:59, vista la chiusura opposta , sia da Blu jet che da RFI , in merito alla trattazione di tale argomento. In concomitanza con lo sciopero una delegazione di lavoratori aderenti a Cgil e Uil a partire dalle ore 10 si riuniranno in sit in sotto la sede della società Blujet in via Calabria 1  presso la stazione ferroviaria al fine di sollecitare ai vertici di RFI un formale confronto nel merito della problematica che ad oggi è mancato.

L’Orsa Ferrovie-Navigazione e la Rsu numero 18 (personale navigante Rfi) esprimono solidarietà e sostengono la lotta dei lavoratori blu jet.

“Lo sciopero odierno dei lavoratori Blu Jet, che effettuano il traghettamento veloce nello Stretto di Messina – si legge in un comunicato – è un atto di lotta contro il libertinaggio aziendale generalizzato che ormai ha inquinato anche il servizio pubblico essenziale. Ferrovie dello Stato negli anni è stata artatamente sezionata in decine di società, una sorta di sottomultipli della Holding madre, ove convivono realtà lavorative in conclamato dumping contrattuale, lavoratori che svolgono lo stesso servizio hanno trattamenti economi differenziati e importanti disparità si registrano anche in tema di diritti e tutele”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Premi qui per commentare
o leggere i commenti
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile

Privacy Policy

Termini e Condizioni

info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007