Ogni giorno 6 tonnellate di ingombranti per le strade: serve pugno duro - Tempostretto

Ogni giorno 6 tonnellate di ingombranti per le strade: serve pugno duro

Francesca Stornante

Ogni giorno 6 tonnellate di ingombranti per le strade: serve pugno duro

martedì 16 Aprile 2019 - 15:00
Ogni giorno 6 tonnellate di ingombranti per le strade: serve pugno duro

Solo il primo turno questa mattina ha messo sul mezzo ben 4 tonnellate di ingombranti abbandonati per strada. Il malcostume non accenna a diminuire

Il malcostume non accenna a diminuire. Nonostante da settimane l’attenzione sia altissima, gli incivili continuano a farla franca. Il fenomeno dell’abbandono di rifiuti ingombranti per la strade, accanto ai cassonetti, sui marciapiedi, non accenna a diminuire.

Il presidente di MessinaServizi Pippo Lombardo continua a fare i conti con tonnellate di ingombranti che ogni giorni mezzi e uomini della società sono costretti a raccogliere per ripulire la città dalla sporcizia e dal malcostume. Quotidianamente almeno 6 tonnellate di ingombranti si vanno ad aggiungere alla raccolta tradizionale dei rifiuti. Tonnellate che non dovrebbero essere sulla strada ma adeguatamente conferite tramite i tanti metodi che MessinaServizi mette a disposizione.

Le cattivissime abitudini però sono dure a morire. E così anche oggi Tempostretto ha raccolto al numero WhatsApp 366.8726275 le consuete segnalazioni dei cittadini stanchi di assistere a tutto questo scempio. Una battaglia che sembra difficile da vincere perché purtroppo chi usa la città come sua personale pattumiera continua imperterrito.

I problemi non sono localizzati in alcune zone piuttosto che in altre. «E’ un fenomeno a macchia d’olio che riguarda tutta la città, compreso il centro. Non ci sono emergenze specifiche, ogni giorno dobbiamo fronteggiare questi cumuli sparsi ovunque» spiega Pippo Lombardo.

Solo questa mattina il primo turno di raccolta ha prelevato ben 4 tonnellate di ingombranti. Pezzi di arredi, materassi, tutto ciò che non si riesce a buttare nel cassonetto finisce fuori. E MessinaServizi è costretto a raccoglierlo, quando invece potrebbe destinare uomini, risorse e mezzi ad altri servizi sul territorio.

I controlli sono fondamentali e stanno dando qualche risultato, anche se serve fare di più. Domenica solo a Mortelle sono stati elevati 12 verbali, tra i multati anche una ditta beccata a scaricare nei cassonetti. Perché è chiaro che non sono solo semplici cittadini a non rispettare le regole, ma anche ditte che in molti casi si occupano di traslochi o svuotacantine e che però poi lasciano tutto per strada.

MessinaServizi non si vuole arrendere e annuncia una stretta ulteriore sui controlli. Anche perché senza il supporto di Polizia Municipale e Polizia Provinciale sul territorio sarà difficile arginare questo fenomeno. Un aiuto importante sicuramente arriverà quando saranno istituiti gli ispettori ambientali, ma ci vorrà tempo.

Tempostretto continuerà attraverso le vostre già numerose segnalazioni a tenere alta l’attenzione, nella speranza che questo possa essere anche uno strumento di civilizzazione. Il numero a cui inviare le vostre foto è 3668726275. Soprattutto perché alla fine sono sempre i cittadini a dover mettere le mani nel portafogli per coprire il costo dei rifiuti e per colpa degli incivili pagano tutti di più.

Tag:

Un commento

  1. A proposito di questo, voglio segnalare che ho installato l’app msbc, messina servizi bene comune, e inviato già diverse segnalazioni. La famosa promessa di intervento e risoluzione delle minidiscariche segnalate, entro 72 ore, non viene mantenuta. Anzi, le mie segnalazioni risultano irrisolte, a distanza di parecchi mesi.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007