Omicidio stradale di Lorena Mangano. Scarcerato Gugliandolo, era in "gara" con Forestieri - Tempo Stretto

Omicidio stradale di Lorena Mangano. Scarcerato Gugliandolo, era in “gara” con Forestieri

Redazione

Omicidio stradale di Lorena Mangano. Scarcerato Gugliandolo, era in “gara” con Forestieri

sabato 13 Luglio 2019 - 17:31
Omicidio stradale di Lorena Mangano. Scarcerato Gugliandolo, era in “gara” con Forestieri

Era ai domiciliari, condannato a sei anni per competizione stradale. L'autore materiale dell'incidente, Gaetano Forestieri, resta in carcere

La notte del 25 giugno 2016 stavano “gareggiando” in via Garibaldi, a Messina. L’Audi guidata da Gaetano Forestieri ha travolto la Fiat Panda di Lorena Mangano, giovane orlandina che in quell’occasione ha perso la vita. Forestieri è stato condannato in secondo grado a dieci anni ed è in carcere.

Accanto a Forestieri, a bordo di un’altra auto, c’era Giovanni Gugliandolo, non l’autore materiale dell’incidente, ma condannato in secondo grado a sei anni con l’accusa di competizione stradale e ora ai domiciliari. Il suo avvocato, Pietro Luccisano, ne ha chiesto e ottenuto la scarcerazione da parte della Corte d’Appello di Messina.

Tag:

Un commento

  1. Se qualcuno volesse una dimostrazione che la LEGGE in italia (minuscolo) è una buffonata, ecco un esempio, fornito su un piatto d’oro.
    Le Forze dell’Ordine indagano, alcuni i Giudici condannano, altri giudici fanno a modo loro.
    Le sentenze non contano più nulla!!!!!!!!
    Del resto, lo scandalo del CSM è esemplificativo.
    VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    11
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007