Ordinanza De Luca, gli avvocati la spuntano: no a coprifuoco per i penalisti - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Ordinanza De Luca, gli avvocati la spuntano: no a coprifuoco per i penalisti

Alessandra Serio

Ordinanza De Luca, gli avvocati la spuntano: no a coprifuoco per i penalisti

lunedì 23 Novembre 2020 - 17:16
Ordinanza De Luca, gli avvocati la spuntano: no a coprifuoco per i penalisti

Cade il divieto di incontrare i clienti per gli avvocati penalisti di Messina dopo la contestata ordinanza del sindaco De Luca

Nel braccio di ferro tra gli avvocati penalisti di Messina e il sindaco Cateno De Luca l’hanno spuntata i penalisti. Stamani la Giunta e la Camera Penale Piero Pisani hanno firmato un accordo che trasforma il divieto per gli avvocati di incontrare i clienti dopo le 19 in una semplice “raccomandazione” ai professionisti. Una deroga limitata ai penalisti, che spesso assistono i loro clienti anche in orari diversi da quelli diurni.

L’incontro è avvenuto stamane al Comune: da una parte l’avvocato Bonaventura Candido, presidente della Camera Pisani, insieme al segretario Rina Frisenda; dall’altro il primo cittadino e gli assessori Dafne Musolino, Alessandra Calafiore e Francesco Gallo.

L’accordo prevede la modifica all’articolo 2 dell’ordinanza 339/20 del primo cittadino, trasformando il divieto di incontrare i clienti nella semplice raccomandazione.

Nello specifico l’ordinanza al punto 2 sospende le attività dei liberi professionisti dalle 19 alle 5, specificando successivamente che la limitazione riguarda l’incontro col i clienti, perché resta consentita “ogni attività che non comporti la presenza di clientela”.

Nel documento siglato oggi si da atto che i penalisti devono far fronte ad attività a volte anche straordinarie ed imprevedibili e in orari spesso anche notturni sono chiamati ad assistere ai propri clienti.

Il sindaco, ritenendo di “poter fare pieno affidamento sul senso di responsabilità di detti professionisti”, si è perciò impegnato a trasformare il divieto in semplice raccomandazione.

Tag:

8 commenti

  1. Siamo la barzelletta D’Italia , con tutti i problemi che ci sono si emettono ordinanze che fanno no ridere ma piangere , poi si fa la gara a chi la spunta e la città Babba diventa sempre più Babba , Abbiamo un super Sindaco !!! W Batman

    23
    5
    1. Oltre al sindaco Batman , abbiamo un palazzo di giustizia Verminaio , in cui la giustizia non esiste !!! in questo tribunale dichiarato dal sindaco sceriffo verminaio da lui esaltato su social e stampa e l’unica posizione che posso condividere , la vergogna che regna in questa buddace Città massonica !!!

      1
      0
  2. Campisi Antonina 23 Novembre 2020 18:46

    Veramente ridicolo questo provvedimento! Ciò a dimostrazione che ogni associazione o gruppo di cittadini può avanzare la propria richiesta e riuscire ad ottenere benefici propri a favore di una singola categoria. Ma la si vuole smettere di muoversi singolarmente e cercare invece di coinvolgere tutta la comunità messinese, messa in ginocchio dalla nefasta ordinanza di un sindaco incoerente!

    13
    2
    1. Gli avvocati contano di più, si sa potresti sempre averne bisogno.
      “Mi raccomando, non fate assembramenti”…film già visto a Pasqua con la distribuzione delle uova nel rione Taormina, con lo Zampognaro nei panni di sè stesso.

      11
      4
  3. Sceriffo is coming 23 Novembre 2020 19:11

    Sceriffo go home

    11
    5
  4. Chi va a governare deve avere voglia di lavorare ma anche le basi giuridiche. Non intendo che egli sappia alla perfezione i 4 codici ma almeno le norme inviolabili contenute nella Carta Costituzionale. Il diritto di difesa è inviolabile. Informatevi prima di parlare

    10
    2
    1. Sono d’accordo con te. La sanità a MESSINA è in allarme. Tutti i posti sono quasi saturi. Se non vogliamo fare la fine di BERGAMO è meglio autoregolarci noi perché poi sarà troppo tardi. Non gettiamo la croce su DE LUCA. UN PO’ DI PAZIENZA E NE USCIREMO ALLA GRANDE. FORZA MESSINA. SIAMO FORTI. SIAMO I MIGLIORI.

      0
      1
  5. No comment

    5
    1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x