Pienone per il convegno sulla nuova azione di classe - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Pienone per il convegno sulla nuova azione di classe

Vittorio Tumeo

Pienone per il convegno sulla nuova azione di classe

sabato 18 Gennaio 2020 - 08:24
Pienone per il convegno sulla nuova azione di classe

L’incontro, organizzato dalle Professoresse Astone e Basilico, ha registrato una nutrita partecipazione di docenti, magistrati, avvocati e studenti

Straordinario successo di pubblico per il convegno interdisciplinare organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Messina e dalla Scuola Superiore di Magistratura su iniziativa della Prof.ssa Maria Astone, ordinario di Diritto privato e di Diritto dei consumi e della Prof.ssa Giorgetta Basilico, ordinario di diritto processuale civile che ha avuto ad oggetto la “nuova disciplina di classe”. In un’aula Pugliatti gremitissima, affollata di un vasto pubblico di docenti, magistrati, avvocati e studenti, i relatori hanno trattato, ognuno con particolare riferimento all’area di studio cui afferisce, un tema oggi divenuto di importanza davvero rilevante per il consumerismo e il traffico giuridico in generale. Con la Legge n. 31 del 12 aprile 2019 infatti, la c.d. “class action” è stata interessata da una riforma che ha avuto come risultato un allargamento dell’ambito di applicazione di questo istituto, attualmente previsto dal Codice di consumo (d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206), rimandando la disciplina al Codice di procedura civile, nel quale è stato inserito un nuovo Titolo VIII-bis relativo ai procedimenti collettivi dell’azione di classe e dell’azione inibitoria collettiva costituito da 15 nuovi articoli: dal 840-bis al 840-sexiesdecies.

Come emerso nel corso dell’esposizione delle relazioni e degli interventi, l’azione di classe è esperibile da tutti coloro che avanzino pretese risarcitorie in relazione a lesione di “diritti individuali omogenei” ex art. 840-bis c.p.c. per l’accertamento della responsabilità delle imprese e degli enti gestori di servizi pubblici o di pubblica utilità relativamente agli atti e ai comportamenti lesivi posti in essere nello svolgimento delle loro attività e la condanna al risarcimento del danno e alle restituzioni. Titolari dell’azione sono ciascun componente della “classe”, nonché le organizzazioni o associazioni senza scopo di lucro iscritte in un apposito elenco istituito presso il Ministero della Giustizia. L’argomento è stato minutamente analizzato alla luce della sua rilevanza sia nel diritto civile e nel diritto dei consumatori, che nell’ambito del diritto processuale civile. Dopo i saluti istituzionali del Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, Prof. Astone e del Prorettore Prof. Moschella, del giudice Bonazinga e dell’Avv. De Matteis, segretario del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati, sono intervenuti i relatori, Professori Scognamiglio, Cuffaro, Gambineri e De Santis, mentre le organizzatrici, Professoresse Astone e Basilico hanno rispettivamente svolto le relazioni di apertura e chiusura. Sono seguiti poi gli interventi della Presidente della I sezione civile del Tribunale di Messina Dott.ssa Mangano, e dei Professori Fazio e Gradi. L’incontro ha registrato un notevole successo in termini di affluenza soprattutto tra gli studenti, che hanno potuto trarre proficuo beneficio per l’accrescimento delle proprie competenze su un tema così attuale e importante qual è quello della disciplina della nuova azione di classe.

Vittorio Tumeo

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007