"Pink Belt". A Lipari successo per l'iniziativa contro la violenza sulle donne - Tempo Stretto

“Pink Belt”. A Lipari successo per l’iniziativa contro la violenza sulle donne

Piero Genovese

“Pink Belt”. A Lipari successo per l’iniziativa contro la violenza sulle donne

lunedì 02 Dicembre 2019 - 08:00
“Pink Belt”. A Lipari successo per l’iniziativa contro la violenza sulle donne

Grande afflusso alla manifestazione "Pink Belt 2019" che ha contato un centinaio di partecipanti; l'evento conclusivo della settimana Internazionale Contro la Violenza sulle Donne

L’Accademia Karate Lipari ha, negli scorsi giorni, sposato l’iniziativa della Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali (FIJLKAM) – denominato #contattogentile che prevedeva l’esecuzione di gesti di “galanteria” da parte dei maschietti nei confronti delle compagne femminucce, durante le sessioni di allenamento in palestra.

La serata si è aperta con un intervento del presidente del Rotary Club – Arcipelago Eoliano distretto 2110 – Dott. Francesco Bruno, che ha introdotto gli ospiti e portato i saluti dell’amministrazione comunale che non hanno potuto presenziare per impegni sopraggiunti.

Il Rotary Club distretto 2110 ha sposato e sponsorizzato l’iniziativa, visto l’alto spessore morale della manifestazione – contribuendo altresì con il supporto di tanti soci che hanno partecipato attivamente alla serata.

Ha presenziato all’evento una delegazione dei Carabinieri della locale stazione di Lipari. Magistrali gli interventi delle professioniste chiamate in causa: L’avvocato Antonella Longo che ha illustrato come l’attuale legislazione italiana sia molto orientata alla protezione della donna, a differenza del passato. Ha concluso illustrando alcune falle nel sistema gerarchico che sta alla base della nostra attuale società.

La Dottoressa Moria CASELLA, nel suo intervento ha specificato come la carenza di autostima e sicurezza in se azionino il meccanismo. Inizialmente le violenze sono di tipo verbale ma evolvono rapidamente in violenza fisica – arrivando in casi estremi all’omicidio Chiude ribadendo che la base della problematica sta nel “modello patriarcale”.

Chiude la parte oratoria il Maestro Bartolo PROFILIO che ha focalizzato l’attenzione sulla necessità di “disinnescare” le discussioni in famiglia al fine di non arrivare al contatto fisico. Di primaria importanza il concetto di utilizzo delle tecniche di difesa solo in casi estremi e per mettersi in salvo da minacce gravi.

Successivamente i karateka dell’Accademia Karate Lipari sono scesi in campo, sostituendo la loro cintura di grado con una cintura rosa, aiutando le donne che hanno voluto prendere parte alla dimostrazione pratica ad indossarne una identica, regalata in ricordo della manifestazione.

L’uso della cintura rosa è servito ad appianare la differenza di genere o di grado “marziale” tra i partecipanti.

Sono state dimostrate alcune tecniche di autodifesa basate sull’arte marziale di Okinawa, facilmente applicabili e tutti i partecipanti le hanno messe in pratica assieme agli atleti dell’Accademia Karate Lipari.

La manifestazione si è chiusa con la consegna di attestati per tutti i partecipanti e la foto di rito.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007