Sinatra consegna la fascia tricolore a Buzzanca, il nuovo sindaco si è insediato - Tempostretto

Sinatra consegna la fascia tricolore a Buzzanca, il nuovo sindaco si è insediato

Redazione

Sinatra consegna la fascia tricolore a Buzzanca, il nuovo sindaco si è insediato

venerdì 20 Giugno 2008 - 10:29

Ed ecco il primo provvedimento annunciato: «Chiederemo la proroga del pagamento dell'Ici». Partono le prime indiscrezioni su assessori e vice sindaco

«Si sposa qualcuno?» chiede candidamente un tizio che passa davanti a Palazzo Zanca. Il clima di festa, infatti, è quello delle grandi occasioni, e ricorda un po’ i matrimoni, con gli -invitati- disposti su due file ai lati della scalinata centrale del Comune, e gli -sposi-, il neo sindaco Giuseppe Buzzanca con l’inseparabile moglie Daniela, che si avviano verso la stanza che fu sua per pochi mesi nel 2003. A seguire tutti i -testimoni-, assessori designati e non, consiglieri già eletti o quasi, senatori e segretari, amici e amici degli amici. Tutti in parata verso la stanza delle -cimici-, dove ad attendere il neo sindaco c’è Gaspare Sinatra con la fascia tricolore già pronta per il passaggio di testimone. L’annuncio lo dà il segretario generale Filippo Ribaudo alle 10.20, che consegna poi a Buzzanca la situazione dello stato di cassa per la Ragioneria, l’Economato ed il Patrimonio (presente anche il capo area finanziaria Ferdinando Coglitore). La patata bollente per eccellenza, si potrebbe dire ironizzando.

Dunque la parola passa al commissario Sinatra, che si trasferirà di stanza a Palazzo Zanca passando nell’ufficio di presidenza del consiglio, dovendone fare le veci fino alla proclamazione del nuovo civico consesso. «Nel lasciare le città, dopo un breve periodo di commissariamento – afferma Sinatra nel suo -saluto- – desidero porgere il mio affettuoso saluto ai cittadini di Messina. E’ stato per me un onore svolgere il ruolo di commissario in una città importante come Messina. Ritengo di averlo svolto con impegno, completa dedizione ed attaccamento. Certo, non sempre riuscendoci, in quanto mi sono trovato a fare un lavoro che in altri casi svolge il sindaco, coadiuvato dalla giunta e dal consiglio comunale. Sono profondamente grato a quanti: dirigenti, funzionari, dipendenti del Comune, rappresentanti di Enti, organizzazioni, associazioni, in vari ruoli, mi hanno aiutato in modo determinante nello svolgimento delle mie funzioni. Voglio salutare e ringraziare calorosamente i cittadini che mi hanno confortato con la loro fiducia. Ho dedicato le mie migliori energie e tutto il tempo possibile al lavoro, spero di non avere deluso le aspettative e formulo a tutti gli auguri di ogni fortuna».

Tutti in sala giunta, poi, per il brindisi e le prime parole di Buzzanca, che riprende quanto già dichiarato ieri dopo la proclamazione da parte del presidente del seggio centrale Ferdinando Licata. Spirito di collaborazione con l’opposizione, dunque, utilizzo da subito dello strumento del Laboratorio Messina, rapporto di integrazione con l’altra sponda dello Stretto, Reggio Calabria. Poi l’annuncio del primo provvedimento: «Chiederemo la proroga del pagamento dell’Ici». Bocche cucite sulle deleghe agli assessori già designati, sulle new entry della giunta e sul vicesindaco («la decisione spetta al sindaco» dice il senatore Gianpiero D’Alia), anche se circola qualche indiscrezione. Il vice di Buzzanca dovrebbe essere espressione dell’Udc, con Carmelo Santalco in vantaggio, mentre la presidenza del consiglio comunale andrebbe all’Mpa. Per quanto riguarda gli assessori, i nomi che circolano sono quelli di Orazio Miloro, Pippo Trischitta, Pippo Capurro e, forse, Ciccio Rizzo.

(foto Dino Sturiale)

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007