Ponte sullo Stretto. Ance Messina: “occasione per il Paese” - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Ponte sullo Stretto. Ance Messina: “occasione per il Paese”

Emanuela Giorgianni

Ponte sullo Stretto. Ance Messina: “occasione per il Paese”

sabato 01 Agosto 2020 - 08:00
Ponte sullo Stretto. Ance Messina: “occasione per il Paese”

Ance Messina difende il Ponte sullo Stretto, “strumento fondamentale di sviluppo non solo per il Sud ma per tutto il Paese”.

Il Presidente di Ance Messina Pippo Ricciardello ribadisce la posizione dei costruttori in merito al Ponte sullo Stretto, ritornato in primo piano nel dibattito pubblico nazionale in questi ultimi mesi.

Fondamentale per lo sviluppo del Paese

“Innanzitutto – afferma l’imprenditore brolese – sono contento che si parli di questa opera fondamentale per lo sviluppo non solo del Sud, ma dell’intero Paese, in un periodo lontano da quello che precede una consultazione elettorale, perché troppo spesso, in passato, il tema dell’attraversamento stabile dello Stretto è stato utilizzato per ottenere facili consensi o per coltivare illusioni. Come imprenditori edili, ovviamente, siamo contenti del coinvolgimento da parte di politici appartenenti a tutti gli schieramenti, visto che le pregiudiziali ideologiche hanno condizionato anche decisioni importanti prese dai Governi succedutisi negli ultimi decenni”.

Conviene di più costruirlo che non farlo

“Con il progredire delle tecniche costruttive – sottolinea Ricciardello – viene meno anche buona parte della criticità connessa alla realizzazione effettiva del ponte a campata unica, l’impatto ambientale può essere superato alla stessa maniera con cui lo si è fatto in ambiti simili e, in ogni caso, è ormai assodato che, dal punto di vista economico e finanziario alle casse dello Stato Italiano convenga di più fare il Ponte, anziché non costruirlo.”

Le proposte per reperire le risorse finanziarie in modo celere, al di là di quanto previsto nel progetto definitivo a suo tempoapprovato, sono diverse e, tra queste, vi è anche quella dell’utilizzo di una parte del Recovery Fund: “Non spetta a noi individuare come trovare i circa 5 miliardi stimati come necessari per realizzare l’opera, ma se li inquadriamo all’interno del progetto di alta velocità ferroviaria che dovrà collegare Salerno con Palermo – afferma il presidente Ricciardello – è chiaro che questa spesa sarebbe solo una parte delle risorse già stanziate per dare finalmente all’estremo Sud di Italia ed alla Sicilia, un sistema di trasporti adatto ai tempi moderni ed alle necessità di territori che devono trovare proprio nella costruzione, manutenzione epieno utilizzo delle infrastrutture la spinta per entrare a pieno titolo nella competizione internazionale economica. Riteniamo importante – continua Ricciardello – anche la mobilitazione di associazioni, movimenti politici ed amministratori a sostegno della costruzione del Ponte sullo Stretto, e crediamo sia l’ora che il Ponte esca del libro dei sogni per diventare una realtà. Noi siamo pronti, come imprenditori e come cittadini, a dare il nostro contributo ad una sfida che vedrà le due sponde dello Stretto protagoniste di un processo di innovazione nelle tecniche di costruzione e gestione di questa opera da annoverare, quando sarà ultimata, tra le più grandi meraviglie del mondo”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

3 commenti

  1. Sono d’accordo per la costruzione del ponte sullo Stretto di Messina. Occorre, però, un vero progetto di sviluppo economico-sociale per il Sud, altrimenti, nonostante il ponte, il Meridione rimarrà sempre arretrato. Prova ne sia che, nonostante la terra ferma e la continuità di territorio, regioni come la Campania, Basilcata, Puglia e Calabria vivono in pieno sottosviluppo.
    Il ponte rischierenbe solo di collegare degrado con degrado.

    0
    0
  2. Dove è Il mio commento? È sparito?
    E allora a che serve commentare.
    Qui c’è qualcosa che non và.
    Cancellatemi pure questo.

    0
    0
  3. Ah, ho letto meglio.
    Mi scuso.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007