Milazzo, si discute del Piano regolatore del porto con l’Autorità portuale - Tempostretto

Milazzo, si discute del Piano regolatore del porto con l’Autorità portuale

Serena Sframeli

Milazzo, si discute del Piano regolatore del porto con l’Autorità portuale

lunedì 10 Febbraio 2014 - 16:23

Durante la riunione il segretario generale, Francesco Di Sarcina, ha descritto l’intero iter del piano soffermandosi in particolare sulla viabilità

Si è svolto questa mattina nella sede dell’Autorità portuale di Milazzo un incontro sul Piano regolatore generale del porto. Ai lavori sono intervenuti l’ing. Francesco Di Sarcina, segretario generale dell’Autorità Portuale, il progettista del Prg, ing. Giuseppe Mallandrino, il sindaco di Milazzo Carmelo Pino, l’assessore ai lavori pubblici Santi Romagnolo, il responsabile dell’ufficio di staff Territorio del Comune, l’ing. Andrea Trio assessore del Comune di San Filippo del Mela, il dottor Natale Calderone, assessore del Comune di Pace del Mela, l’ing. Arturo Alonci direttore dell’ufficio tecnico di Pace del Mela, il responsabile dell’area tecnica dell’autorità portuale di Milazzo, Giuseppe Mobilia.

Il Segretario Generale ha aperto la riunione descrivendo l’iter della stesura del Piano in esame specificando la competenza sui tre comuni interessati; Ha illustrato quindi lo studio preliminare che ha portato alla bozza, soffermandosi sulla viabilità prevista nel Piano. Nello specifico vengono descritte le previsioni del porto che già erano state discusse in altre riunioni ed incontri istituzionali avvenuti con il Comune di Milazzo e ci si sofferma sulla viabilità e sullo studio di fattibilità del collegamento asse viario – porto di recente affidamento.

Nel piano si descrive la porzione ora avulsa dall’ambito portuale (Silvanetta-Tonnara) che prevede attività cantieristica navale, si analizza la previsione del costruendo nuovo pontile da realizzare in zona A.S.I. che prevede anche la realizzazione di un collegamento viario con il compendio industriale.

Per quanto concerne l’arenile ad Est del previsto pontile, l’ing. Di Sarcina specificando che “l’Autorità Portuale non può, per ovvi motivi geomorfologici, sfruttarne le potenzialità in chiave di portualità”, comunica che è stata prevista una zonizzazione di massima; quanto invece all’ipotesi di Punto Franco nella zona di San Filippo del Mela recuperando aree a monte del sedime demaniale, si ricostruiscono le enormi difficoltà tecnico-burocratiche che dovrebbero affrontarsi per l’istituzione di una zona così normata e, pertanto, la zona attenzionata viene prevista quale area meramente logistica a servizio del compendio industriale di Giammoro. I rappresentanti dei Comuni di Pace del Mela e San Filippo del Mela, oltre a manifestare perplessità in merito alla localizzazione di cui sopra, alla luce di quanto emerso in fase di discussione, chiedono che l’argomento venga aggiornato alla prossima riunione.
Finita la descrizione del piano, il Segretario Generale ha affermato che “occorre avviare urgentemente le procedure concernenti la VIA-VAS e quindi si stabilisce di riconvocare per giorno 25 febbraio alle ore 10.00 presso la Sede di Milazzo dell’Autorità Portuale il tavolo tecnico invitando i rappresentanti dei Comuni a definire le loro valutazioni in modo da assumere in quella sede le decisioni conclusive”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007