Finanziamenti da 55.000 euro per l'integrazione degli immigrati. Al via "Luci al Sud" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Finanziamenti da 55.000 euro per l’integrazione degli immigrati. Al via “Luci al Sud”

Redazione Tirreno

Finanziamenti da 55.000 euro per l’integrazione degli immigrati. Al via “Luci al Sud”

venerdì 10 Marzo 2017 - 15:25
Finanziamenti da 55.000 euro per l’integrazione degli immigrati. Al via “Luci al Sud”

Tre comuni uniti per un unico scopo, divulgare la filosofia dell’integrazione e dell’accoglienza. Al via la collaborazione tra Milazzo, San Pier Niceto e Monforte San Giorgio. Stanziati 55.000 euro per l’iniziativa.

Proseguono le iniziative volte a favorire la crescita della cultura dell’integrazione e dell’accoglienza, tema sempre più attuale sul territorio che giornalmente accoglie un gran numero di migranti. Dopo le iniziative portate avanti nelle scorse settimane dal comune di Milazzo, arriva adesso una collaborazione tra la città mamertina e i comuni di San Pier Niceto e Monforte San Giorgio.

L’iniziativa, promossa dall’esperto del comune di Milazzo Giovanni Mangano, coinvolge i tre Comuni, la cooperativa Utopia, l’associazione di volontariato Matumaini, il Centro provinciale Istrione adulti Messina (CPIA), l’Usef (Unione Siciliana Emigrati e famiglie) e l’Associazione Cattolica esercenti Cinema (Acec).

A finanziare il progetto fondi pari a 55.000 euro, ottenuti grazie al bando nazionale Periferia1, gestito da SIAE e finalizzato proprio a promuovere attività che favoriscano la creatività e la promozione culturale, nazionale ed internazionale, dei giovani.

Fulcro principale dell’intera collaborazione sarà la realizzazione della rassegna “Luci al Sud” che sarà proposta sia a Milazzo che a San Pier Niceto e a Monforte San Giorgio. Nel corso della rassegna saranno proiettati film incentrati sulla tematica dell’accoglienza, dell’immigrazione e delle variegate culture dei paesi di provenienza degli immigrati.

“L’obiettivo –ha spiegato Giovanni Mangano– è suscitare attraverso l’arte cinematografica l’interesse dei migranti presenti nel comprensorio tirrenico, così da approfondire le questioni legate alla loro integrazione nel territorio. Gli ultimi dati del Ministero evidenziano ad esempio che i figli degli immigrati faticano ad inserirsi nel sistema educativo mostrando, da una parte, esiti scolastici inferiori e, dall’altra, più bassi tassi di scolarizzazione”.

La rassegna sarà arricchita dalla presenza di diversi stand enogastronomici, che proporranno pietanze tipiche dei paesi protagonisti della manifestazione. Previsti, inoltre, dei laboratori creativi dedicati agli under 35 che, anche grazie all’ausilio di smartphone, avranno la possibilità di creare dei brevi video sul tema dell’accoglienza e della diversità culturale.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

4 commenti

  1. MA ORA BASTA IERI SONO STATI INVIATI CITTADINI ROMANI AD AVERE I LORO DIRITTI DI ITALIANI A ROMA ANDANDO NEI CAMPI DI ZINGARI. E’ LA VERITA’ ORA BASTA IERI IL GOVERNO HA STANZIATO SOLDI, MA ANCORA DA VEDERE QUANTI E QUALI FINANZIAMENTI GIA’ SIAMO STATI PRESI PER LE CIAPPET ABBONDANTEMENTE, PER I POVERI ED HA AGGIUNTO ANCHE STRANIERI. BASTA LA CD INTEGRAZIONE E I BABBEI GIORNALI CI CASCANO O PER MOTIVI POLITICI O PER MODA, CHE LO HANNO VOLUTO PRIMO IL PREGIUDICATO MARTELLI CON LA SUA LEGGE FATTA VOLERE E VOTATA DALL’AFRICANO CRAXI, SECONDO DA CATTOCOMUNISTI E LORO ASSOCIAZIONI CHE GUADAGNO SU OGNI CLANDESTINO E MORTO CAUSATO DA LORO, DALLA SINISTRA PD CGIL SEL ARCI E COOP. BRAVI SIAMO POVERI DISOCCUPATI DOBBIAMO ANDARE NEI CAMPOI DI ZINGARI.

    0
    0
  2. MA ORA BASTA IERI SONO STATI INVIATI CITTADINI ROMANI AD AVERE I LORO DIRITTI DI ITALIANI A ROMA ANDANDO NEI CAMPI DI ZINGARI. E’ LA VERITA’ ORA BASTA IERI IL GOVERNO HA STANZIATO SOLDI, MA ANCORA DA VEDERE QUANTI E QUALI FINANZIAMENTI GIA’ SIAMO STATI PRESI PER LE CIAPPET ABBONDANTEMENTE, PER I POVERI ED HA AGGIUNTO ANCHE STRANIERI. BASTA LA CD INTEGRAZIONE E I BABBEI GIORNALI CI CASCANO O PER MOTIVI POLITICI O PER MODA, CHE LO HANNO VOLUTO PRIMO IL PREGIUDICATO MARTELLI CON LA SUA LEGGE FATTA VOLERE E VOTATA DALL’AFRICANO CRAXI, SECONDO DA CATTOCOMUNISTI E LORO ASSOCIAZIONI CHE GUADAGNO SU OGNI CLANDESTINO E MORTO CAUSATO DA LORO, DALLA SINISTRA PD CGIL SEL ARCI E COOP. BRAVI SIAMO POVERI DISOCCUPATI DOBBIAMO ANDARE NEI CAMPOI DI ZINGARI.

    0
    0
  3. L’ITALIA E’ TANTA RICCA? QUESTA NON E’ CD RAZZISMO, TERMINE PORTATO FUORI DAL VOCABOLARIO ARTATAMENTE PER MENTI DEBOLI E INCAPACI NELLA VALUTAZIONE DI FATTI POLITICI O STORICI. QUESTI LAUREATI DEL 6 POLITICO, CONSIDERATO DA QUALE PARTE POLITICA PROVIENE QUESTA INVASIONE, HANNO DISTRUTTO LA DIGNITA’ DEL SINGOLO ITALIANO. PER FORTUNA NON DI TUTTI. VOLETE ESSERE MINACCIATI DA QUALCHE MINISTERO DI REQUISIZIONE O ALTRO? E’ STATO COMPIUTO. E’ DA RILEVARE CHE DON CICCIO L’ARGENTINO QUANDO CERCA DI INTIMORIRE ANCHE I CATTOLICI A LUI POLITICAMENTE NON VICINI, NON PRODUCE CHE REAZIONI VERSO COLORO CHE VENGONO SPINTI A VENIRE IN ITALIA. MA DON CICCIO L’ARGENTINO NON HA DETTO ACCOLGO I CLANDESTINI. LE PARROCCHIE LO HANNO SPERNACCHIATO. APRITE LE PORTE.

    0
    0
  4. L’ITALIA E’ TANTA RICCA? QUESTA NON E’ CD RAZZISMO, TERMINE PORTATO FUORI DAL VOCABOLARIO ARTATAMENTE PER MENTI DEBOLI E INCAPACI NELLA VALUTAZIONE DI FATTI POLITICI O STORICI. QUESTI LAUREATI DEL 6 POLITICO, CONSIDERATO DA QUALE PARTE POLITICA PROVIENE QUESTA INVASIONE, HANNO DISTRUTTO LA DIGNITA’ DEL SINGOLO ITALIANO. PER FORTUNA NON DI TUTTI. VOLETE ESSERE MINACCIATI DA QUALCHE MINISTERO DI REQUISIZIONE O ALTRO? E’ STATO COMPIUTO. E’ DA RILEVARE CHE DON CICCIO L’ARGENTINO QUANDO CERCA DI INTIMORIRE ANCHE I CATTOLICI A LUI POLITICAMENTE NON VICINI, NON PRODUCE CHE REAZIONI VERSO COLORO CHE VENGONO SPINTI A VENIRE IN ITALIA. MA DON CICCIO L’ARGENTINO NON HA DETTO ACCOLGO I CLANDESTINI. LE PARROCCHIE LO HANNO SPERNACCHIATO. APRITE LE PORTE.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007