Letojanni. Riaperta la scuola Materna, chiusa 15 anni fa per le lesioni causate dal terremoto - Tempo Stretto

Letojanni. Riaperta la scuola Materna, chiusa 15 anni fa per le lesioni causate dal terremoto

Carmelo Caspanello

Letojanni. Riaperta la scuola Materna, chiusa 15 anni fa per le lesioni causate dal terremoto

lunedì 12 Settembre 2016 - 09:12
Letojanni. Riaperta la scuola Materna, chiusa 15 anni fa per le lesioni causate dal terremoto

L'assessore Rammi: "Aprire una scuola significa investire nel nostro futuro”. Parole di apprezzamento per l’intervento eseguito sono state pronunciate da Carla Santoro, dirigente dell’Istituto comprensivo 1 di Taormina

“Aprire una scuola significa investire nel nostro futuro”. Non ha dubbi l’assessore ai Servizi sociali del Comune di Letojanni, che ha affiancato il sindaco, Alessandro Costa, nel corso della cerimonia inaugurale della scuola dell’infanzia. Insieme a loro c’era il presidente del Consiglio comunale, Antonio Riccobene, con alcuni rappresentanti del civico consesso. A fare gli onori di casa è stata la dirigente scolastica Carla Santoro. Grande l’emozione al taglio del nastro, in coincidenza con la prima campanella dell’anno.

Le porte della Materna di via Messina si sono riaperte a distanza di quasi quindici anni. Il plesso era stato chiuso per delle gravi lesioni in seguito ad una scossa di terremoto, che lo resero inagibile. Parole di apprezzamento per l’intervento eseguito sono state pronunciate da Carla Santoro, dirigente dell’Istituto comprensivo 1 di Taormina, che ha definito la scuola dell’infanzia di Letojanni un “gioiellino”: “Sono queste le cose – ha detto – che ripagano per tutto l'impegno profuso. Un'opera che solo pochi anni fa sembrava impossibile realizzare”.

L’assessore Teresa Rammi si è detta “orgogliosa nell'aver contribuito a far rivivere l'asilo di tante generazioni di letojannesi, il mio asilo, e averlo donato alle generazioni attuali e future di bambini. Non mi resta che augurarci un buon anno scolastico e buona crescita a tutti i bambini”. Le aule a disposizione sono tre, ampie e funzionali. Quest’anno però saranno solo due le classi che usufruiranno dei nuovi locali, composte da 30 bambini ciascuna. C’è poi un refettorio che entrerà in funzione il 3 ottobre con l’inizio della mensa scolastica.

Carmelo Caspanello

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007