Per le mense di Cristo Re e Sant'Antonio raggiunta quota 22 tonnellate - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Per le mense di Cristo Re e Sant’Antonio raggiunta quota 22 tonnellate

Gabriele Quattrocchi

Per le mense di Cristo Re e Sant’Antonio raggiunta quota 22 tonnellate

lunedì 11 Aprile 2016 - 05:08
Per le mense di Cristo Re e Sant’Antonio raggiunta quota 22 tonnellate

300 volontari in 37 supermercati spalmati sul territorio cittadino e 20 tonnellate di generi alimentari raccolti. Sono questi i numeri record dell’iniziativa benefica promossa dai padri Rogazionisti e sposata dai messinesi.

Sono oltre 250 i volontari impegnati nella raccolta alimentare organizzata dai Padri Rogazionisti. Oggi, in 37 supermercati che coprono a macchia di leopardo tutto il territorio cittadino, i messinesi hanno avuto la possibilità di acquistare alcuni generi alimentari da donare alle mense di Cristo Re e di S. Antonio.
Il dato è ormai ufficiale. Secondo le stime del direttore di Cristo Re, padre Paolo Galioto, sarebbe più di venti le tonnellate di prodotti raccolti. «Alla luce delle nostre proiezioni –precisa Galioto – dovremmo aver raggiunto quota 22». Le mense devono far fronte alle crescenti necessità delle persone che quotidianamente le frequentano, e i messinesi come ogni anno non si sono risparmiati in questa gara di solidarietà.
I Rogazionisti di Messina da oltre un secolo si occupano di alleviare i sintomi della povertà. La mensa dei poveri di Cristo Re distribuisce da più di 25 anni oltre 120 pranzi al giorno, la mensa di Sant’Antonio oltre 300 cene.
«Il surplus della raccolta verrà distribuito tra le famiglie iscritte al banco alimentare», aggiunge padre Paolo, che ricorda anche, nel campo del soccorso agli indigenti, l’opera delle due case di accoglienza per senza fissa dimora, con 13 posti maschili e 12 femminili a Cristo Re, l’importanza del servizio di doccia e di raccolta e distribuzione di vestiario, nuovo e usato, e dell’ambulatorio polispecialistico con personale medico volontario.
«Tantissime poi sono le persone che, nei limiti del possibile, vengono aiutati e sostenuti con pacchi spesa e aiuti di vario genere».
Molte le associazioni di volontari che si sono concretamente adoperate per realizzare l’iniziativa: i gruppi scout Agesci e Assoraider, la confraternita dei templari, l’associazione di Volontariato Padre Annibale-onlus, l’associazione di volontariato Sant’Antonio e Sant’Annibale, Famiglie Rog, L'associazione Discover. Tra gli altri anche un nutrito gruppo di studenti delle scuole Maurolico e Antonello.
Gabriele Quattrocchi

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x