Messina e Messene. Gemellaggio con la città greca "sorella" - Tempo Stretto

Messina e Messene. Gemellaggio con la città greca “sorella”

Messina e Messene. Gemellaggio con la città greca “sorella”

mercoledì 28 Agosto 2013 - 08:09
Messina e Messene. Gemellaggio con la città greca “sorella”

L’attuale sindaco di Messene, Stathis Anastasopoulos, aveva inviato al Comune di Messina una proposta di gemellaggio. Proposta che adesso viene accolta tramite una nota dell’assessore alla cultura e alle identità, Sergio Todesco

Messene è una città greca di circa 25mila abitanti della Messenia, una delle cinque unità periferiche del Peloponneso.

Proprio da Messene, nell’VIII secolo a. C., provenivano i coloni che fondarono Zancle, termine che designa la "falce" che caratterizza la singolare forma del porto naturale. Intorno al 500 a. C., Zancle diventò Messene. Poi Messana in età romana e Messina dall’età bizantina ad oggi.

L’attuale sindaco di Messene, Stathis Anastasopoulos, aveva inviato al Comune di Messina una proposta di gemellaggio. Proposta che adesso viene accolta tramite una nota dell’assessore alla cultura e alle identità, Sergio Todesco.

“Aderiamo con vero entusiasmo – ha affermato Todesco -. La città di Messina, che nella visione politico-culturale di questa Amministrazione, intende sempre più declinare il proprio futuro attraverso un forte progetto identitario, non può non comprendere nel proprio orizzonte culturale la città di Messene, dalla quale si mossero i fondatori della nostra città, stanziatisi nella zona falcata (Zankle) nell’VIII secolo a.C.”.

“Attraverso il rapporto di gemellaggio – ha concluso Todesco – sarà possibile per le nostre due comunità ritrovare le proprie, ancorché antichissime, comuni radici, ma soprattutto sperimentare l’opportunità di intrecciare proficui scambi e confronti tra le rispettive culture, rafforzando attraverso auspicabili rapporti di scambio e cooperazione le proprie vocazioni, nell’ottica di un rapporto paritario che possa essere esempio di un modello di Europa costruito sui cuori e sulla bellezza piuttosto che sull’economia. Rimaniamo in attesa di ulteriori contatti, finalizzati a stabilire i tempi e le modalità con cui attivare le procedure di rito”.

Tag:

8 commenti

  1. ma non era stata fondata dai calcidesi?

    0
    0
  2. e questa sarebbe la cultura??

    0
    0
  3. gemellaggio tra paesucoli di periferia, giusto così

    0
    0
  4. vuoi un cracker 28 Agosto 2013 10:42

    Non c’è niente di culturale,il Peloponneso è soltanto la culla della civiltà dell’antica Grecia!!!napoleone tu sai solo commentare!!

    0
    0
  5. Guardate che non ci hanno fondato i Messeni, loro sono arrivati molto dopo la fondazione della nostra Città.
    E’ vero che da loro traiamo il nostro nome attuale, ma non ci hanno ASSOLUTAMENTE fondato loro.
    Informatevi meglio prima di scrivere!!!
    Mi meraviglia Todesco, anche se in fin dei conti non è uno storico e ci può stare.

    0
    0
  6. rosario musico 28 Agosto 2013 14:34

    bella iniziativa, spero pero’ che i ” messenesi”(giusto??) se la passino almeno un po’ meglio di noi…..senza tante tribolazioni…

    0
    0
  7. vuoi un cracker, tu invece sai fare solo il tipico messinese alla ricerca deiprimati inutili e che si vanta di queste fesserie, ma che si dimentica dove vive, altro che civiltà

    0
    0
  8. Chiediamo un prestito a Messene…fra gemelli ci si aiuta.
    O anche loro sono senza piccioli ??

    0
    0

Rispondi a magna grecia Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007