Reddito di cittadinanza, il Caf licenzia il dipendente dopo le frasi a Non è l'Arena - Tempo Stretto

Reddito di cittadinanza, il Caf licenzia il dipendente dopo le frasi a Non è l’Arena

Redazione

Reddito di cittadinanza, il Caf licenzia il dipendente dopo le frasi a Non è l’Arena

martedì 19 Marzo 2019 - 10:25
Reddito di cittadinanza, il Caf  licenzia il dipendente dopo le frasi a Non è l’Arena

Era stato il vicepremier Di Maio a denunciarlo dopo la trasmissione

E’ stato licenziato il dipendente del Caf di Palermo, finito al centro della polemica dopo le dichiarazioni rilasciate a Non è l’Arena su La7 e denunciato dal vicepremier Di Maio.

Si è conclusa con il licenziamento la vicenda che ha investito il CAF della CGIL di Palermo dopo le dichiarazione rilasciate alla trasmissione Non è L’Arena de La7 sul Reddito di Cittadinanza e le conseguenti polemiche di livello nazionale con la denuncia presentata dal Vice Premier Luigi Di Maio.

La decisione è stata assunta dal centro servizi del sindacato che gestisce i Centri di Assistenza Fiscale, dopo l’avvio dell’indagine interna sul comportamento assunto dal proprio dipendente.

PER SAPERNE DI PIU’ LEGGI BLOGSICILIA

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007