Reggina, Aglietti in conferenza pre-Lecce: "Entrare in partita con il piglio giusto" - Tempostretto

Reggina, Aglietti in conferenza pre-Lecce: “Entrare in partita con il piglio giusto”

Davide Gerace

Reggina, Aglietti in conferenza pre-Lecce: “Entrare in partita con il piglio giusto”

Tag:

sabato 04 Dicembre 2021 - 06:58

Serie B. L'allenatore della Reggina cerca di spronare i suoi ad uscire dal momento critico che sta attraversando la squadra

REGGIO CALABRIA – Aglietti cerca la svolta per la sua Reggina. La squadra è reduce da 3 sconfitte di fila, contro Cremonese, Benevento e l’ultima di qualche giorno fa al Granillo contro l’Ascoli. Il calendario della Serie B è pienissimo, fino a fine mese ci saranno altre 5 giornate di campionato.

Oggi, sabato 4 dicembre, gli amaranto affronteranno in trasferta, allo Stadio Via Del Mare, il Lecce. Un avversario tosto, tostissimo che si trova attualmente al terzo posto in classifica, e con una sola sconfitta in tutto il campionato.

L’allenatore dei pugliesi è un ex conoscenza della Reggina, Marco Baroni, che lo scorso anno ha risollevato gli amaranto dalla zona Play-out portandoli ad un soffio dai Play-off. Mister Aglietti in conferenza fa il punto della situazione in casa Reggina.

La sconfitta contro l’Ascoli

Dire lo avevo detto è abbastanza scontato-spiega l’allenatore della Reggina- i problemi ci possono essere e faccio questo mestiere da anni, conosco bene il campionato. So che un passaggio negativo ci può essere, a maggior ragione per una squadra come la nostra che non ha nelle corde il dominio delle partite. Con l’Ascoli tuttavia puniti da un tiro e mezzo, meritavamo di pareggiare .

La sfida Lecce-Reggina

“Non perde da tante gare, ha il gol facile e tanta qualità. Ma ogni partita vive sul filo dell’equilibrio e lo sarà anche Lecce-Reggina. Se entriamo con il giusto piglio e con la voglia di fare male gli avversari, renderemo difficile la vita al Lecce. Venderemo cara la pelle, è la partita giusta in questo momento per provare a fare un risultato importante”.

Approccio alle partite sbagliato

Non sempre sono positivi-spiega l’allenatore della Reggina-quando succede rischiamo di subire gol, come successo contro l’Ascoli, a Benevento o Pisa, rischi di prendere gol e poi diventa tutto più difficile. Non bisogna arrivare al punto di farsi mettere sotto. E poi quando vai sotto diventa tutto più difficile. Abbiamo avuto più di due indizi che fanno una prova.

Reggina in ritiro e la probabile formazione

“Siamo rimasti qua dopo la partita, è stato soprattutto un cercare di rimanere uniti, compatti, ritrovare quello spirito che ci ha contraddistinto qualche tempo fa. Come ha detto il direttore non è stato un ritiro punitivo. Facciamo fatica a supportare le due punte strutturate, inserire un centrocampista in più può darci vantaggio, anche sotto l’aspetto della fase difensiva, qualcosa che potremo proporre anche a Lecce”. Il mister della Reggina ha poi aggiunto. “Ho praticamente tutti a disposizione, Montalto ha avuto un problemino, vediamo se recupera”.

Le caratteristiche della squadra

“Abbiamo calciatori che possono sopperire allo strappo degli avversari. Penso a Lakicevic, Adjapong, Di Chiara, possono controbattere negli uno contro uno. Diversa è la fase offensiva, con calciatori da servire più sui piedi che sulla profondità, sulla velocità, e questo può portare a essere monotematici. ” Alla fine Aglietti ha aggiunto. “L’età non credo sia uno svantaggio, anzi l’esperienza dovrebbe essere un vantaggio perché gli esperti sanno come gestire determinati momenti”.

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007