Reggio Calabria. Covid19. Falcomatà: “Arrivano 4,5 milioni per indigenti e vittime della crisi” - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Reggio Calabria. Covid19. Falcomatà: “Arrivano 4,5 milioni per indigenti e vittime della crisi”

Dario Rondinella

Reggio Calabria. Covid19. Falcomatà: “Arrivano 4,5 milioni per indigenti e vittime della crisi”

lunedì 30 Marzo 2020 - 14:45
Reggio Calabria. Covid19. Falcomatà: “Arrivano 4,5 milioni  per indigenti e vittime della crisi”

Questi interventi devono comprendere pure gli “irregolari” perché l’emergenza non fa distinzioni e vale per tutti

“Sarà di oltre 4,5 milioni di euro il fondo che il Governo ha riservato ai Comuni della Città Metropolitana di Reggio Calabria per il fabbisogno delle persone che, in questo periodo di particolare emergenza, vivono una situazione di difficoltà economica. Ovvero, quasi il 30% della somma complessiva riservata alla nostra regione”. Lo annuncia il sindaco Giuseppe Falcomatà che, in una nota stampa, spiega: “Di questi, al Comune capoluogo, Reggio Calabria, andranno circa 1,4 milioni che consentiranno, alle persone indigenti, di acquistare generi alimentari e di prima necessità. In queste ore, dunque, il settore dei Servizi sociali sta lavorando per allargare al massimo la platea degli aventi diritto ad una misura straordinaria che durerà 15 giorni.

Noi – ha detto Falcomatà – abbiamo contezza della mappa del bisogno, ovvero delle situazioni che normalmente rientrano nei servizi di assistenza, ma dobbiamo e vogliamo fare qualcosa in più. Ci sono reggini, infatti, entrati in stato di necessità a causa dell’emergenza coronavirus perdendo, di fatto, il lavoro. Loro, ovviamente, devono avere accesso alle somme disponibili. Allo stesso modo – ha aggiunto il sindaco – vi devono poter contare anche quei lavoratori che, fino ad oggi, hanno svolto le loro mansioni senza un regolare contratto e, quindi, non sono percettori di ammortizzatori sociali.

Ecco, questi interventi devono comprendere pure gli “irregolari” perché l’emergenza non fa distinzioni e vale per tutti». Il sindaco si è, quindi, soffermato sull’azione cosiddetta “Spesa sospesa” che riguarda i cittadini di Reggio: In questa settimana ci concentreremo su questo progetto di supporto allo straordinario lavoro che, già dal 5 marzo scorso, sta portando avanti la rete solidale della nostra città costituita da Banco alimentare, Caritas, Croce Rossa e Protezione Civile. Chi vorrà, in alcuni supermercati del territorio, avrà la possibilità di acquistare qualcosa in più da donare a chi ne avesse bisogno”.

Dario Rondinella

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007