Reggio Calabria. Operazione Aristeo: sequestrate aziende agricole e beni per 300 mila euro - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Reggio Calabria. Operazione Aristeo: sequestrate aziende agricole e beni per 300 mila euro

Dario Rondinella

Reggio Calabria. Operazione Aristeo: sequestrate aziende agricole e beni per 300 mila euro

mercoledì 03 Giugno 2020 - 09:46
Reggio Calabria. Operazione Aristeo: sequestrate aziende agricole e beni per 300 mila euro

Le operazioni, vedono impegnati 30 Carabinieri Forestali del Comando Unità Tutela Forestale Ambientale e Agroalimentare

Dalle prime ore di stamattina, su disposizione della Procura della Repubblica di Reggio Calabria diretta dal Procuratore Giovanni Bombardieri, sono in corso diverse perquisizioni e sequestri nell’ambito dell’operazione denominata “Aristeo” eseguite dal Nucleo Carabinieri Cites di Reggio Calabria e dalle Stazioni Carabinieri Forestale di Melito Porto Salvo, Brancaleone, San Roberto, Reggio Calabria e Bagaladi (Reparto Parco Aspromonte) nei territori della fascia Ionica Reggina ricompresa tra Melito Porto Salvo ed Africo.

Le operazioni, che vedono impegnati 30 Carabinieri Forestali del Comando Unità Tutela Forestale Ambientale e Agroalimentare (CUTFAA), hanno permesso di individuare e sottoporre alla misura cautelare del sequestro preventivo per equivalente di conti correnti (bancari e postali), beni mobili ed immobili, finalizzato alla confisca, della somma complessiva di € 300.000,00 nei confronti di alcuni soggetti, imprenditori del settore agricolo/zootecnico,

i quali, in concorso tra loro, mediante artifici e raggiri consistiti nel presentare domanda all’AGEA (Agenzia per le erogazioni in agricoltura) per l’ammissione a beneficiare delle agevolazioni ed aiuti Comunitari per gli anni 2014-2015-2016-2017, attestavano falsamente di essere proprietari e/o avere in concessione superfici agricole/pascolabili, nonché, taluni di loro, produrre falsi contratti di affitto di terreni ammissibili ai fini.

dell’attivazione dei titoli necessari per l’erogazione delle somme richieste. Tali condotte, inducevano in errore l’AGEA che disponeva nei loro confronti gli accreditamenti non dovuti, originando un ingiusto profitto derivato dall’erogazione dei predetti contributi da parte dell’Ente pubblico preposto.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007