Incidente a Camaro, critiche ma stazionarie le condizioni della 18enne - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Incidente a Camaro, critiche ma stazionarie le condizioni della 18enne

Veronica Crocitti

Incidente a Camaro, critiche ma stazionarie le condizioni della 18enne

lunedì 24 Novembre 2014 - 11:36
Incidente a Camaro, critiche ma stazionarie le condizioni della 18enne

La ragazza si trova ancora in prognosi riservata ed è tenuta in costante monitoraggio da parte dei medici del reparto Rianimazione del Policlinico di Messina. Al lavoro gli agenti della sezione Infortunistica a cui è affidato il compito di ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente.

Sono critiche ma stazionarie le condizioni di Roberta, la 18enne rimasta gravemente ferita nell’incidente avvenuto nella notte tra sabato e domenica, lungo la strada che conduce dal Complesso Mito fin sotto allo svincolo di Camaro. La ragazza si adesso trova sotto costante monitoraggio, in prognosi riservata, in un lettino del reparto di Rianimazione dell’Ospedale Policlinico di Messina. Questa mattina i medici hanno effettuato una tac per vedere la situazione a livello celebrale ma non si sbilanciano ancora sugli esiti. Tantissimi i compagni del Liceo Don Bosco e gli amici che, proprio in queste ore, stanno affollando l’ospedale cittadino con un fiore o una preghiera. Tantissimi coloro che stanno esprimendo la propria vicinanza, anche attraverso i Social Network, a questa giovane 18enne che sta fortemente lottando tra la vita e la morte.

L’INCIDENTE. Gli sforzi della sezione infortunistica di Messina si stanno adesso concentrando sulla dinamica esatta dell’incidente. Secondo quanto ricostruito, Roberta si trovava a bordo di un motorino Yamaha RX 125 guidato da un coetaneo diciassettenne e i due, quella notte, stavano proseguendo in discesa dal complesso Mito verso Camaro. L’esatta ricostruzione dell’impatto, che è avvenuto intorno all’1, è ancora in fase di valutazione. Quel che si esclude è il coinvolgimento di altri mezzi, considerando che né motorini né auto sono stati poi trovati nei pressi del sinistro. Si sarebbe dunque trattato di un incidente autonomo, in cui la giovane passeggera del mezzo sarebbe violentemente rovinata a terra sbattendo la testa. Da accertare se la ragazza, al momento dell’impatto, avesse il casco protettivo. Dall’impatto ne è invece uscito quasi totalmente illeso il 17enne che guidava il motorino. E’ stato lui, non appena resosi conto di quel che era accaduto, a destare l’attenzione dei residenti della zona urlando e chiamando i soccorsi. Sul posto sono così immediatamente intervenute le pattuglie della sezione Infortunistica, degli Agenti delle Volanti e l’ambulanza del 118 che ha prontamente trasportato la giovane al Pronto Soccorso del Policlinico.

Tag:

4 commenti

  1. Per condurre una 125 con potenza non superiore a 11 KW per un minorenne ci vuole la patente A.

    Questo ragazzo la patente ce l’ha o no?
    Noto una strana aria in giro.
    George.

    0
    0
  2. Per condurre una 125 con potenza non superiore a 11 KW per un minorenne ci vuole la patente A.

    Questo ragazzo la patente ce l’ha o no?
    Noto una strana aria in giro.
    George.

    0
    0
  3. cittadinomessinese 25 Novembre 2014 09:42

    Non spendiamo parole inutili in questi momenti difficili, il ragazzo E’ ASSOLUTAMENTE IN POSSESSO DELLA PATENTE A. L’incidente è partito da un malore della sfortunatissima ragazza ed il conducente ha perso il controllo per questo motivo. Ovviamente saranno le persone preposte a confermare tutto ciò, ma quello che conta è che la ragazza si riprenda quanto prima. Non giudichiamo semplicemente leggendo un articolo. Ps. LA RAGAZZA INDOSSAVA IL CASCO ED IL RAGAZZO HA AVUTO UN’ESTREMA LUCIDITA’ NEL PRESTARE SUBITO SOCCORSO E NEL CHIAMARE PRONTO INTERVENTO ED AMBULANZA.

    0
    0
  4. cittadinomessinese 25 Novembre 2014 09:42

    Non spendiamo parole inutili in questi momenti difficili, il ragazzo E’ ASSOLUTAMENTE IN POSSESSO DELLA PATENTE A. L’incidente è partito da un malore della sfortunatissima ragazza ed il conducente ha perso il controllo per questo motivo. Ovviamente saranno le persone preposte a confermare tutto ciò, ma quello che conta è che la ragazza si riprenda quanto prima. Non giudichiamo semplicemente leggendo un articolo. Ps. LA RAGAZZA INDOSSAVA IL CASCO ED IL RAGAZZO HA AVUTO UN’ESTREMA LUCIDITA’ NEL PRESTARE SUBITO SOCCORSO E NEL CHIAMARE PRONTO INTERVENTO ED AMBULANZA.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x