La Cisl propone l’immediata riorganizzazione del servizio riabilitazione in provincia di Messina - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

La Cisl propone l’immediata riorganizzazione del servizio riabilitazione in provincia di Messina

La Cisl propone l’immediata riorganizzazione del servizio riabilitazione in provincia di Messina

giovedì 16 Giugno 2011 - 08:27
La Cisl propone l’immediata riorganizzazione del servizio riabilitazione in provincia di Messina

Il rappresentante della Funzione Pubblica Calogero Emanuele chiede di incontrare il direttore generale dell’Asp e il presidente della SSR

La Cisl Funzione Pubblica di Messina, con una nota inviata al Direttore Generale dell’ASP di Messina, al presidente della S. S. R. e al presidente della Cooperativa Teseos, ha chiesto la convocazione urgente di un incontro per affrontare e chiarire aspetti fondamentali relativi all’attività del Servizio Riabilitativo svolto dalla Cooperativa “TESEOS”. “In particolare – ha sottolineato il segretario provinciale della Cisl Fp Calogero Emanuele – occorre trovare delle soluzioni idonee a incrementare le prestazioni e quindi adeguare il budget evitando di ricorrere alla cassa integrazione in deroga per il personale della Cooperativa TESEOS e scongiurare il riemergere dei problemi registrati negli anni scorsi con ricadute negative per il personale e, soprattutto, per l’utenza”.

La Cisl Fp di Messina ha evidenziato come non sia proponibile una eventuale richiesta di proroga della Cassa Integrazione e che la delicatezza dei problemi necessariamente impone soluzioni idonee e risolutive chiamando al senso di responsabilità tutte le parti in causa. “L’approvazione della legge regionale che salva Dismed e SSR – spiega Calogero Emanuele – ci consente di ragionare meglio sulla riorganizzazione dei servizi di riabilitazione della provincia di Messina per dare agli assistiti e alle rispettive famiglie maggiori garanzie e serenità oltre che certezze ai lavoratori che percepiscono gli stipendi con notevoli ritardi e sono costretti a subire la cassa integrazione. Siamo convinti che un riordino del sistema metterebbe nelle condizioni di dare servizi efficienti su tutto il territorio in termini qualitativi e quantitativi”.

La Cisl ritiene che l’incontro possa aiutare a trovare soluzioni chiare e definitive per un servizio in favore di fasce deboli che hanno necessità di cure e assistenza continua. “E’ necessario – conclude Emanuele – guardare alla qualità del servizio razionalizzando la spesa ma anche evitando spese ingiustificate, sperperi e incarichi inappropriati”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. ma invece di intervenire quando i servizi vengono dismessi perche’ non fate qualcosa prima quando ancora si puo’ fare qualcosa ,sempre i soliti ipocriti siete

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007