Venetico: la GdF sequestra cava adibita a discarica rifiuti pericolosi - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Venetico: la GdF sequestra cava adibita a discarica rifiuti pericolosi

Venetico: la GdF sequestra cava adibita a discarica rifiuti pericolosi

giovedì 30 Giugno 2011 - 15:53

La Guardia di Finanza ha sequestrato a Venetico una cava per l'estrazione dell'argilla di 120.000 metri quadrati adibita deposito di rifiuti speciali pericolosi. Denunciato il legale rappresentante della società. L'inchiesta condotta dalla Procura di Messina.

La Guardia di Finanza ha sequestrato a Venetico una cava di 120.000 metri quadrati, utilizzata illegalmente per lo smaltimento di rifiuti speciali pericolosi. Le indagini hanno consentito di rilevare che i rifiuti, una volta sversati all’interno della cava, venivano immediatamente interrati nei vuoti creati dall’attività estrattiva e quindi occultati alla vista. In pratica dell’immondizia non c’era traccia all’esterno e quindi si è realizzata una discarica di rifiuti vera e propria priva di qualsiasi autorizzazione.
Le Fiamme Gialle hanno concentratoli loro interesse anche sull’aspetto economico finanziario connesso all’illecito smaltimento dei rifiuti. Questo sistema, infatti, ha permesso di generare ingenti risparmi ad alcuni, e rilevanti profitti per i soggetti che hanno realizzato questo enorme business. Il tutto con un impatto negativo per l’erario sia per l’evasione fiscale connessa, che per i costi di ripristino ambientale, senza contare quelli indiretti conseguenti ai rischi per la salute pubblica.
La Guardia di Finanza ha denunciato il legale rappresentante della società per abbandono e deposito in modo incontrollato di rifiuti pericolosi e non, in mancanza delle prescritte autorizzazioni, iscrizioni e comunicazioni nella cava in cui esercita attività di estrazione dell’argilla
. Il provvedimento di sequestro preventivo è stato disposto dal gip del Tribunale di Messina Luana Lino su richiesta del sostituto procuratore. Stefano Ammendola.
Le indagini sono state coordinate dal Procuratore Aggiunto Ada Merrino.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x