"Segnalazione sicurezza balneare non completa e parcheggio selvaggio" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

“Segnalazione sicurezza balneare non completa e parcheggio selvaggio”

“Segnalazione sicurezza balneare non completa e parcheggio selvaggio”

mercoledì 13 Agosto 2014 - 15:33
“Segnalazione sicurezza balneare non completa e parcheggio selvaggio”

Dopo l’ultima segnalazione risalente a poco meno di dieci giorni fa, il gruppo di minoranza di Roccalumera fa notare come l’amministrazione comunale non abbia ancora risolto il problema e nella giornata di ieri ha dunque presentato una mozione per chiedere un intervento urgente al fine di adeguare la cartellonistica alle previsioni dell’ordinanza di sicurezza balneare

Ritorna alla carica il gruppo di minoranza di Roccalumera sulla questione della cartellonistica informativa collocata in corrispondenza degli accessi in mare in materia di sicurezza in spiaggia e strada. Dopo l’ultima segnalazione risalente a poco meno di dieci giorni fa, la compagine guidata da Rita Corrini fa notare come l’amministrazione comunale non abbia ancora risolto il problema e nella giornata di ieri ha dunque presentato una mozione per chiedere un intervento urgente al fine di adeguare la cartellonistica alle previsioni dell’ordinanza di sicurezza balneare n. 35 del 09/06/2014 della Capitaneria di Porto di Messina, che stabilisce agli articoli 3 e 6 obblighi ben precisi a carico dei comuni rivieraschi, cioè la segnalazione delle acque in cui è consentita la balneazione (art. 3) e l’istituzione del servizio di salvataggio (art. 6), prevedendo, però, per il comune che non riesca ad osservare tali obblighi, l’onere di inserire, in due lingue, nella cartellonistica le diciture indicanti i mancati servizi e il limite delle acque sicure corrispondente a metri 1,60. Continua e essere carente il servizio di informazione, anche quello relativo ai parcheggi, tanto che l’area verde nella zona sud di Roccalumera a confine con Nizza di Sicilia è soggetta al parcheggio selvaggio.

“Da più di dieci anni Roccalumera non assisteva a tale scempio – dichiara la minoranza – gli Amministratori, o qualche suggeritore occulto, piuttosto che sbandierare un ritorno agli antichi splendori, avrebbero dovuto programmare per tempo, invece di cercare di correre ai ripari, in maniera approssimativa e grossolana, posizionando il 12 agosto dei dissuasori ed una transenna (facilmente amovibile) in corrispondenza degli accessi alle aeree a verde a ridosso del lungomare nella zona nord del paese a confine con Nizza di Sicilia”.

“Per il prosieguo riteniamo che gli amministratori stiano più attenti a salvaguardare l’incolumità dei cittadini, residenti e non, ed abbiano la compiacenza di attenzionare per tempo quanto noi rappresentiamo con spirito di collaborazione per il bene di tutti; se non vogliono avere l’umiltà di valutare qualche nostro consiglio – concludono i consiglieri di Per Roccalumera – che abbiano almeno la pazienza di leggersi le ordinanze e di farle rispettare”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007