Una discarica a cielo aperto nella strada che porta da Tono a Faro superiore - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Una discarica a cielo aperto nella strada che porta da Tono a Faro superiore

Una discarica a cielo aperto nella strada che porta da Tono a Faro superiore

mercoledì 06 Dicembre 2017 - 09:29
Una discarica a cielo aperto nella strada che porta da Tono a Faro superiore

Il consigliere della VI circoscrizione Mario Biancuzzo segnala l'ennesimo scempio causato dall'inciviltà degli scaricatori abusivi. Un appello a Messinambiente e all'assessore Ialacqua

La riviera nord è martoriata tutto l’anno dagli scaricatori abusivi e dai loro sfregi di detriti e di rifiuti di vario tipo disseminati dove capita, inquinando il territorio senza scrupoli. Sulla strada provinciale che collega Tono con Faro Superiore è stato abbandonato materiale edile e suppellettili di ogni genere. Frigoriferi, lavatrici, materassi hanno creato una discarica a cielo aperto, occupando in alcuni tratti il percorso viario e arrecando pericoli ai mezzi in transito. Probabilmente il percorso carente di pubblica illuminazione favorisce il malcostume e dà motivo di continuare a perpetrare questo scempio.

A segnalare l’ennesimo scempio è il consigliere della VI circoscrizione Mario Biancuzzo che si rivolge direttamente a Messinambiente per chiedere di intervenire per rimuovere e ripristinare la sicurezza e la viabilità nei tratti interessati da questa discarica a cielo aperto abusiva che inquina l’ambiente e deturpa il panorama della circoscrizione più trascurata della città.

Biancuzzo lancia un appello anche all’assessore all’Ambiente Daniele Ialacqua per chiedere di intraprendere iniziative di controllo e contrasto, perché questo fenomeno illegale è ormai consolidato e i soliti incivili invece di smaltire correttamente materiali edili di scarto preferiscono lo smaltimento illegale. Sarebbe opportuno pensare ad un sistema di video sorveglianza o in alternativa un controllo assiduo.

Tag:

Un commento

  1. Ma sono almeno 4 anni che Biancuzo si sgola , portando le prove, per lo schifo che c’è in quel quartiere e Ilacqua invece gioca a ping-pong, m
    a perchè no fa installare una postazione di telecamere aeree, non hanno i soldi, miserabili e tutti quelli che hanno preso in questi anni senza fare alcunchè, tassatevi e fate mettere ste benedette telecamere, almeno sarete ricordati per aver fatto qualcosa x la città cribbio!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x