"Sei padrone del marciapiede? Non fare l'incivile". Atm contro il parcheggio selvaggio - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

“Sei padrone del marciapiede? Non fare l’incivile”. Atm contro il parcheggio selvaggio

Redazione

“Sei padrone del marciapiede? Non fare l’incivile”. Atm contro il parcheggio selvaggio

sabato 29 Febbraio 2020 - 11:22
“Sei padrone del marciapiede? Non fare l’incivile”. Atm contro il parcheggio selvaggio

L'Azienda trasporti lancia una campagna di sensibilizzazione per dare il suo contributo ad una giusta educazione stradale e civica

Una campagna di sensibilizzazione contro i parcheggi selvaggi, che impediscono l’accesso ai disabili e ai pedoni, rendendo la loro vita impossibile. Per educare i cittadini, Atm lancia il progetto “Sei padrone del marciapiede?”, presentato stamani dai commissari liquidatori dell’Atm, Roberto Aquila e Fabrizio Gemelli, dall’assessore alla polizia municipale, Dafne Musolino, ed il direttore generale di Atm, Natale Trischitta.

Gli ausiliari del traffico possono multare solo i mezzi che violano le regole delle strisce blu. Sugli altri, invece, porranno un volantino con su scritto: “Sei padrone del marciapiede? No… e allora considera anche gli altri e non fare l’incivile”. E poi si sottolinea: “in diverse città il parcheggio selvaggio è stato la causa della morte di diverse persone, e la Corte di Cassazione ha anche stabilito che posteggiare male può essere reato, nel caso in cui chi sosta ad esempio in doppia fila causa un incidente mortale”. Inoltre, nel volantino si ribadisce: “chi parcheggia in modo non appropriato dovrebbe vergognarsi perché impedisce l’accesso tra gli altri, ai pedoni, a persone in carrozzella, o a mamme con i passeggini, obbligandoli a camminare nella carreggiata stradale ed esponendoli a pericoli”.

“Anche gli studenti di alcune scuole superiori – dice il direttore Trischitta –, dopo aver partecipato a brevi corsi di formazione, saranno forniti di volantini, in modo che possano fare da ‘sentinelle’ e inserirli anche loro nelle auto ferme in sosta in modo inappropriato. I parcheggi più sconvenienti verranno segnalati ai vigili che procederanno a sanzionare gli automobilisti”.

Marciapiedi, strisce pedonali, scivoli per disabili. “Ci battiamo per una città più solidale, ecosostenibile ed inclusiva, dove il rispetto dei diritti è la priorità – aggiunge la Musolino -. Riteniamo di averlo dimostrato concretamente, sia con controlli serrati quotidiani e durante la movida, sia promuovendo campagne per disincentivare l’uso dell’auto ed evitare gli incidenti del sabato sera, per la donazione del sangue o istituendo bus elettrici per rispettare l’ambiente”.

Un’idea che era stata lanciata il mese scorso dal nostro giornale in collaborazione con l’istituto comprensivo Pascoli Crispi. Tramite il nostro numero Whatsapp, il 366 8726275, al quale si possono sempre inviare segnalazioni, documentiamo quotidianamente le abitudini incivili di molti cittadini, che non rispettano i diritti altrui.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

3 commenti

  1. Data la solerzia dimostrata dai commissari liquidatori di atm nel combattere contro l inciviltà, propongo di lasciare un biglietto anche ai proprietari di cani che abbaiano costantemente nei balconi delle abitazioni o degli studi professionali. Scriviamoci :pensi di essere il padrone del mio udito. No. Allora non farmi spaccare i timpani dal tuo cane xxxxxxx e non fare l’incivile

    1
    0
  2. E come la mettiamo con autolavaggi e pseudo officine che “lavorano” agli angoli delle strade con cofani e sportelli delle macchine aperti e meccanici che letteralmente spuntano da sotto le macchine che stanno riparando? (es. viia centonze angolo via geraci e angolo via citarella). Per non parlare dei numerosi parcheggi che occupano e che sarebbero a pagamento.

    0
    0
  3. Inutili gli appelli all’inesistente senso civico di troppi cittadini. Ci vogliono controlli serrati e le GANASCE ALLE AUTO così ci pensano due volte prima di fare gli “scaltri”.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007