Sequestro da 11 milioni di euro a un imprenditore di Gioia Tauro - Tempostretto

Sequestro da 11 milioni di euro a un imprenditore di Gioia Tauro

mario meliado

Sequestro da 11 milioni di euro a un imprenditore di Gioia Tauro

giovedì 10 Marzo 2022 - 09:20

L'uomo era stato arrestato nei blitz Malapigna e Rinascita-Scott perché, tra l'altro, considerato «capo, promotore ed organizzatore della cosca Piromalli»

GIOIA TAURO – “Congelati” beni per 11 milioni di euro a un imprenditore di Gioia Tauro attivo nella raccolta e gestione di rifiuti speciali e metallici.
Ad agire i finanzieri del Comando provinciale – coordinati dalla Procura distrettuale reggina guidata da Giovanni Bombardieri -, in esecuzione di un provvedimento emanato dalla Sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria.

La figura criminale dell’imprenditore, del quale non vengono rese note le generalità, era emersa nell’ambito delle operazioni Malapigna (che aveva visto l’arresto del destinatario del provvedimento di prevenzione patrimoniale dell’odierno sequestro per vari capi d’imputazione, tra i quali l’essere ritenuto capo, promotore ed organizzatore della cosca Piromalli) e Rinascita-Scott (altra ordinanza di custodia cautelare in carcere per reati di mafia).

Nello specifico, la Procura distrettuale reggina ha delegato il Gico (Gruppo investigazione Criminalità organizzata) delle Fiamme gialle a svolgere apposita indagine a carattere economico/patrimoniale finalizzata all’applicazione, nei confronti del citato imprenditore, di una misura di prevenzione.
Ricostruite, così, le acquisizioni patrimoniali – dirette o indirette – effettuate dall’anno 1997 all’anno 2019: il patrimonio di cui il soggetto disponeva, anche indirettamente, risulta sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati al Fisco.

Per queste ragioni, la Sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Reggio ha disposto il sequestro dell’intero patrimonio riconducibile all’imprenditore e al suo nucleo familiare.
In dettaglio, si tratta del compendio aziendale di due società operanti nel settore della lavorazione di materiale ferroso; di una ditta individuale operante nel settore della raccolta e del trasporto di rifiuti speciali; di tre fabbricati; e poi di fondi obbligazionari, rapporti bancari e finanziari e relative disponibilità.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007