Processo Provvy, il Cas e' responsabile civile - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Processo Provvy, il Cas e’ responsabile civile

Alessandra Serio

Processo Provvy, il Cas e’ responsabile civile

giovedì 21 Gennaio 2016 - 17:09
Processo Provvy, il Cas e’ responsabile civile

I giudici hanno detto sì alla chiamata in giudizio del Consorzio quale responsabile civile. Ammesse come parti civili anche le associazioni vittime della strada.

E' entrato nel vivo oggi il processo per chiarire i contorni della morte di Provvidenza Grassi, la giovane scomparsa nel luglio 2013 e trovata cadavere sotto il viadotto Zafferia soltanto nel gennaio 2014.

La Corte (presidente Grasso) ha ammesso tutte le parti civili che hanno avanzato richiesta, cioè la famiglia della ragazza, il marito dal quale era di fatto separata, il fidanzato Fabio Lo Schiavo, alcune onlus che vogliono tutelare la posizione dei consumatori e delle famiglie di vittime della strada. Il Consorzio autostrade è stato chiamato in causa quale responsabile civile.

Queste, in buona sostanza, le novità della prima vera udienza del processo, che riprenderà il prossimo 21aprile.

Alla sbarra gli ex commissari del Cas Antonino Gazzara, Patrizia Valenti, Antonino Minardi, Matteo Zapparata, Anna Rosa Corsello e Calogero Beringheri; Benedetto Dragotta, Mario Pizzino, Gaspare Scusa, Maurizio Trainiti e Felice Siracusa, accusati a vario titolo di omicidio colposo e rifiuto di atti d'ufficio.

Secondo la Procura il pessimo stato di manutenzione del viadotto è la concausa principale della morte della ragazza. Trovate, sugli scarni resti del suo corpo, anche tracce di sostanze leggere.

Regge la pubblica accusa il pm Diego Capece Minutolo, titolare del caso sin dal suo inizio. Difendono gli avvocati Alberto Gullino, Valter Militi, Eugenio Passalaqua, Giuseppe Pustorino, Giovanni Calamoneri, Domenico Pustorino e Giuseppina Iaria, Andrea Florio e Roberta Mauro per le parti civili.

(Alessandra Serio)

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007