La saggezza di Paolo David, Crocetta docet, la lite tra Sciacca e Picciolo - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

La saggezza di Paolo David, Crocetta docet, la lite tra Sciacca e Picciolo

La saggezza di Paolo David, Crocetta docet, la lite tra Sciacca e Picciolo

martedì 01 Luglio 2014 - 04:53
La saggezza di Paolo David, Crocetta docet, la lite tra Sciacca e Picciolo

Prima puntata della nuova rubrica Tempo di chiacchiere... Oggi, con ironia, vi raccontiamo come è andata la lite tra l'ingegnere Sciacca e il deputato regionale Beppe Picciolo, come risolvere i problemi secondo la saggezza degli antichi suggerita da Paolo David, perchè gli amministratori onosessuali secondo Crocetta governano meglio e per finire, vi proponiamo alcuni neologismi...La nostra filosofia è: nessuno si offenda, non prendiamoci troppo sul serio e impariamo a sorridere.

Chiacchiere dell’1 luglio

1)LA SAGGEZZA DEGLI ANZIANI….

Palazzo Zanca– Commissione Consiliare Viabilità. Presenti alla seduta di Commissione i consiglieri comunali, il sindaco Accorinti, il comandante Ferlisi.

L’atmosfera si surriscalda perché non si riesce a trovare la soluzione al problema. Ma a dispensare perle di saggezza patriarcale ci pensa il capogruppo del Pd.

Paolo David: “Caro sindaco, devi fare come mi diceva mio nonno: “non devi comprargli il pesce ma devi comprare la pesca per insegnargli a pescare”.

Stupore generale per il nuovo proverbio ittico-agricolo sconosciuto ai più. A rompere il silenzio ci pensa la collega Sindona.

Donatella Sindona: “E se gli compra un cachi…?”

2)NEOLOGISMI

Nell’autunno scorso il consigliere del VI quartiere Massimo Costanzo, sicuramente lodevole per il suo impegno, ha preso a cuore la gravissima situazione del torrente Papardo, segnalando lo stato di degrado in un comunicato stampa.

Pur apprezzando la passione del consigliere gli suggeriamo di non cimentarsi oltre con la lingua straniera, evitando di coniare neologismi…

Sorvoliamo sull’alveolo del torrente, ma francese ed inglese non sono proprio il suo forte.…”La prima trance pari a dodicimilioni di euro è stata persa”, fino ad arrivare ad un vero e proprio neologismo: “ La messa in sicurezza è di vitale importanza, anche Il Presidente dell’amatori rugby Messina non è molto tranquillo di ospitare le squadre in quella lochescion”.

3)PARRA ME SOGGIRA, INTENNI ME NORA…

Trasmissione Malalingua- L’ingegnere Gaetano Sciacca, ormai in odore di beatificazione in vita (pare che sia già avvenuto il primo miracolo, testimoni oculari raccontano che gli è bastato toccare con la mano destra una terrazza abusiva per trasformarla in legale e sanarne i vizi) durante la trasmissione Malalingua si è scontrato con il deputato regionale Beppe Picciolo. L’ex capo del Genio civile ha accusato il deputato di essere il mandante del suo trasferimento all’Urega per sostituirlo con il “suo protetto” Santi Trovato (presidente dell’Ordine degli ingegneri), nonchè di altre nefandezze, come lo scirocco, il pulviscolo nero dell’Etna e l’uscita dell’Italia dai Mondiali. Peccato che il vero mandante del trasferimento debba essere cercato nell’Udc. In pole position per la poltrona di Sciacca c’è infatti Leonardo Santoro, indicato da Gianpiero D’Alia. Negli anni scorsi proprio l’ingegnere Sciacca è stato vicino al presidente nazionale dell’Udc e con l’ex assessore provinciale Daniela Bruno ha condiviso le battaglie durante il periodo della ricostruzione di Giampilieri. Una vicinanza continuata anche durante la campagna elettorale per le regionali del 2012. Adesso a guidare con mano ferma ed esperienza l’ufficio di gabinetto dell’assessore regionale Udc Nino Torrisi c’ è proprio Daniela Bruno ed è da quel dipartimento che uscirà il nome del successore di Sciacca, che evidentemente, ha sbagliato bersaglio…

Possibile che Sciacca non lo sappia??

4)CROCETTA DOCET

Palermo- “Io non sono il primo presidente di Regione omosessuale, così come non sono stato il primo sindaco – ha detto Crocetta nell’annunciare la partecipazione della Regione al Palermo Pride 2014- Il mondo è pieno di criptochecche, alcune consce e altre inconsce. Essere omosessuale è un vantaggio nella gestione della cosa pubblica, il mondo omosessuale esprime una creatività gioiosa nella società che può concorrere al buon governo”.

Insomma, un gay è un amministratore migliore di un etero.

I maligni dicono che però, visti i risultati del governo Crocetta alla guida della Regione, il suo collega, il presidente della Regione Puglia Nicky Vendola stia pensando di querelarlo per millantato credito….

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x