Torrente Bisconte, via ai lavori. Dureranno un anno e mezzo. FOTO - Tempo Stretto

Torrente Bisconte, via ai lavori. Dureranno un anno e mezzo. FOTO

Marco Ipsale

Torrente Bisconte, via ai lavori. Dureranno un anno e mezzo. FOTO

martedì 22 Ottobre 2019 - 10:47
Torrente Bisconte, via ai lavori. Dureranno un anno e mezzo. FOTO

Da oggi scattano i 440 giorni lavorativi, un anno e mezzo, previsti per il completamento dell'opera

MESSINA – Fine di un’attesa pluridecennale. Sono stati consegnati all’associazione temporanea di imprese Consorzio Stabile P.C – Ciesseci Srl di Maletto i lavori di messa in sicurezza del torrente Bisconte – Cataratti.

Consistono nella riqualificazione ambientale dell’alveo del torrente nel tratto compreso dall’innesto col torrente Zaera (a valle) al limite dell’abitato di Cataratti (a monte), circa due chilometri, tramite: la rimozione dei sedimenti, del materiale sopra alluvionale, della vegetazione e dei rifiuti presenti in alveo; la risagomatura ed il rimodellamento delle sezioni idrauliche; il consolidamento ed il contenimento delle preesistenti murature d’argine con paratie di pali trivellati; l’eliminazione di tutti gli scarichi e le potenziali vie di scarico di acque reflue inquinanti; lo spostamento del condotto fognario, attualmente situato in alveo, in una nuova fognatura; la disciplina ed il convogliamento delle acque meteoriche di bacino; il conferimento a discarica dei materiali non reimpiegabili per eventuale ripascimento delle coste; la messa in sicurezza dei luoghi (insediamenti abitativi esistenti) contro possibili esondazioni; la realizzazione di opere di copertura della parte iniziale del torrente e relative opere viarie”.

Da oggi scattano i 440 giorni lavorativi, un anno e mezzo, previsti per il completamento dell’opera, che è stata aggiudicata con un ribasso del 37% rispetto all’importo a base d’asta di 25 milioni, per un totale di 15 milioni e 826mila euro.

Alla confluenza tra il viale Europa e la via Comunale Bisconte, la firma sul contratto da parte del presidente della Regione, Nello Musumeci, del sindaco Cateno De Luca, e dei rappresentanti dell’impresa.

“Una discutibile pianificazione urbanistica ha messo l’area di Bisconte a serio rischio – dice Musumeci -. Poniamo così rimedio a un’insidia, soprattutto nella stagione delle piogge. Il primo obiettivo del nostro governo è la messa in sicurezza del territorio. In questo momento in Sicilia i mezzi pesanti stanno ripulendo una quarantina di fiumi. In venti mesi stiamo mettendo in sicurezza almeno 130 corsi d’acqua, impegnando oltre 50 milioni. Non si faceva da tanto ma non basta. Abbiamo già speso 200 milioni per il dissesto del territorio, di cui il 60 % nella provincia di Messina, che è la più a rischio. La messa in sicurezza di Bisconte era un’esigenza che finalmente si porta a compimento. Non stiamo regalando nulla a Messina, stiamo restituendo quello che per tanto tempo le era stato negato. Non dovete ringraziarci, anzi io vi chiedo scusa, anche per chi mi ha preceduto, perché questo lavoro doveva essere fatto trent’anni fa”.

Tag:

Un commento

  1. Era pure ora… adesso bisogna realizzare i lavori a San Michele bisogna realizzare la stesso lavoro che hanno fatto a Badiazza..

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007