Trasporto scolastico Messina: ristori per i comuni della provincia. Ecco quali - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Trasporto scolastico Messina: ristori per i comuni della provincia. Ecco quali

Simone Milioti

Trasporto scolastico Messina: ristori per i comuni della provincia. Ecco quali

venerdì 16 Aprile 2021 - 15:34
Trasporto scolastico Messina: ristori per i comuni della provincia. Ecco quali

Saranno 1 milione e 100 mila euro i ristori stanziati per i Comuni della Provincia di Messina all'interno del decreto emanato dal Ministero dei Trasporti

Il Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti ha emanato un decreto che prevede la ripartizione dei fondi destinati al ristoro delle imprese esercenti per i servizi di trasporto scolastico dalle perdite economiche derivanti dall’emergenza epidemiologica COVID-19.

A darne notizia la senatrice messinese Grazia D’Angelo. Saranno oltre 40 i comuni del messinese che riceveranno queste somme. Ristori importanti per questi operatori economici, fortemente penalizzati dalla chiusura delle scuole.

Le parole della senatrice D’Angelo

“Per i Comuni della provincia di Messina sono in arrivo oltre un milione e 100 mila euro per compensare il calo di fatturato registrato dagli affidatari di questo servizio nell’anno scolastico 2019/2020.

Basti pensare che dall’inizio della pandemia ad oggi sono stati destinati 2,3 miliardi di euro sia per compensare i minori ricavi tariffari, sia per finanziare i servizi aggiuntivi di trasporto pubblico, a conferma dell’attenzione rivolta verso questo settore”.

Quanto spetta ai singoli comuniD

Barcellona Pozzo di Gotto: 16 mila euro
Brolo: 2 mila euro
Capri Leone: oltre 1 e 500 euro
Castel Di Lucio: oltre 17 mila euro
Castell’Umberto: quasi 41 mila euro
Castroreale: quasi 5 mila euro
Cesarò: 25 mila euro
Condrò: oltre 3 mila e 500
Frazzanò: oltre 8 mila euro
Furnari: oltre 30 mila euro
Galati Mamertino: oltre 42 mila euro
Giardini Naxos: quasi 30 mila euro
Gioiosa Marea: 25 mila euro
Gualtieri Sicaminò: 9 mila e 500 euro
Librizzi: 19 mila euro
Longi: 18 mila e 500 euro
Mazzarà Sant’Andrea: 17 mila euro
Milazzo: 8 mila e 600 euro
Mirto: 5 mila euro
Monforte San Giorgio: oltre 27 mila e 500
Montagnareale: oltre 19 mila euro
Montalbano Elicona: oltre 18 mila e 500
Naso: quasi 30 mila euro
Novara di Sicilia: quasi 11 mila euro
Pace del Mela: oltre 43 mila euro
Patti: oltre 11 mila e 500 euro
Piraino: 77 mila e 500 euro
Racciuja: 7 mila e 500 euro
Rodì Milici: 18 mila euro
Rometta: oltre 68 mila e 500 euro
San Marco D’Alunzio: oltre 19 mila euro
San Filippo del Mela: 11 mila euro
San Fratello: 36 mila euro
San Piero Patti: quasi 41 mila euro
Sant’Angelo di Brolo: 72 mila e 500 euro
Savoca: oltre 13 mila e 500 euro
Sinagra: quasi 28 mila euro
Spadafora: oltre 31 mila euro
Terme Vigliatore: quasi 32 mila euro
Torregrotta: oltre 56 mila euro
Tortorici: quasi 98 mila euro
Tripi: oltre 4 mila euro
Tusa: oltre 27 mila e 500 euro

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x