Vara, esposizione del Cristo che sorregge la Madonna e funzioni religiose in Duomo - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Vara, esposizione del Cristo che sorregge la Madonna e funzioni religiose in Duomo

Carmelo Caspanello

Vara, esposizione del Cristo che sorregge la Madonna e funzioni religiose in Duomo

sabato 01 Agosto 2020 - 07:30
Vara, esposizione del Cristo che sorregge la Madonna e funzioni religiose in Duomo

Il 15 agosto alle 19 il solenne pontificale presieduto dall'arcivescovo. Al termine 10 tiratori offriranno una parte della gomena utilizzata per il trasporto della Machina votiva

MESSINA – La celebrazione dell’Assunta, la festa popolare per antonomasia dei messinesi, quest’anno, com’è noto, sarà caratterizzata esclusivamente da iniziative di carattere religioso. Funzioni liturgiche che uniranno fedeli e devoti nella Basilica cattedrale. Nel rispetto della normativa vigente determinata dall’emergenza Covid 19, il giorno di Ferragosto saranno celebrate in Duomo quattro Sante Messe: alle 8,30, alle 10, 30, alle 12,15 e il solenne pontificale, alle 19, che sarà presieduto dall’Arcivescovo, mons. Giovanni Accolla.

Alla fine della Santa Messa il sindaco, Cateno De luca, reciterà una preghiera di affidamento alla Madonna. Subito dopo, dieci tiratori offriranno  una parte della gomena tradizionalmente utilizzata per il trasporto della machina votiva. La giornata si concluderà conil S. Rosario, in programma alle 21.

Non ci sarà la tradizionale processione della Vara (non accadeva da 70 anni) da piazza Castronovo al Duomo. In una nota congiunta prefetto, sindaco, arcivescovo e questore hanno ribadito che “per tale manifestazione non è possibile garantire il distanziamento sociale richiesto dalla normativa vigente legata alla diffusione del Covid-19”. Ci sarà tuttavia un segno, in cattedrale, della machina votiva.

“Al fine di voler richiamare il senso e il significato della festività dell’Assunta – evidenziano le autorità – sarà esposta in Cattedrale la parte sommitale della Vara, ovvero il simulacro del Cristo che sorregge la Madonna Assunta. È nella considerazione di tutti che quest’anno la manifestazione sarà mortificata nel suo tradizionale svolgimento – conclude la nota – tuttavia nello stesso tempo potrà essere l’opportunità per manifestare una più autentica testimonianza di fede”.

Articoli correlati

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

2 commenti

  1. Stefano Visalli 1 Agosto 2020 12:05

    Perché non montare la Vara innanzi al Duomo?

    2
    0
    1. Illuminato non pensi che si sarebbero creati assembramenti?

      1
      1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007