Opera del messinese Alex Caminiti battuta all’asta da Christie’s Italia - Tempostretto

Opera del messinese Alex Caminiti battuta all’asta da Christie’s Italia

Redazione cultura

Opera del messinese Alex Caminiti battuta all’asta da Christie’s Italia

martedì 20 Novembre 2018 - 15:24
Opera del messinese Alex Caminiti battuta all’asta da Christie’s Italia

Il ricavato della vendita di Explosion Salvator Mundi devoluto alle ragazze madri in difficoltà

È stata battuta all’asta, pochi giorni fa, da Christie’s Italia l’opera Explosion Salvator Mundi di Alex Caminiti, copia di Salvator Mundi di Leonardo, diventata esattamente un anno fa l’opera d’arte più costosa mai acquistata da un privato essendo stata battuta – in quel caso da Christie’s New York – per la clamorosa cifra di 450 milioni di dollari.

Nato a Messina il 4 giugno del 1977, Caminiti, creatore del Sicily Awards, è un artista molto apprezzato sia in Italia che all’estero, noto per le linee provocatorie della sua produzione e per la rottura degli schemi artistici tradizionali. Artista informale, gestuale, dal segno fluido e incontrollato, attratto dalla street art e dal neo-pop, da sempre coniuga appunto la provocazione con l’impegno sociale: recentemente è stato protagonista a Catania con una mostra incentrata sul problema dell’inquinamento atmosferico.

Il ricavato della vendita effettuata durante l’asta da Christie’s Italia, svoltasi nei Musei di San Salvatore in Lauro, sarà destinato alle ragazze madri in difficoltà, un’iniziativa benefica presentata e sostenuta da due testimonial d’eccezione: l’attore e regista Gianmarco Tognazzi e l’ambasciatrice Unesco Francesca Merloni.

In questi giorni l’artista messinese sta riscuotendo notevole successo a Milano con le installazioni a Piazza Duomo; anche queste rappresentano una provocazione nel ricordo dell’esclusione dal concorso, indetto per la realizzazione della Quinta Porta del Duomo, del bozzetto in gesso di Lucio Fontana.

“Il Duomo di Milano è in debito nei confronti di Lucio Fontana” afferma Alex Caminiti “poiché in occasione del Concorso per la Quinta Porta del Duomo del 1950 il suo bozzetto fu accantonato senza alcun motivo valido; oggi, al Museo del Duomo, con una interessante mostra, la Veneranda Fabbrica del Duomo rende omaggio al grande pittore, ceramista e scultore”.

Caminiti ha in serbo altri eventi; prossimamente farà tappa a Beirut e, successivamente, nella capitale egiziana del Cairo, proseguendo nei suoi già consolidati appuntamenti internazionali.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007