«LeAli sopra ogni cosa e ogni interesse»: Emilia Barrile e i suoi 5 assessori - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

«LeAli sopra ogni cosa e ogni interesse»: Emilia Barrile e i suoi 5 assessori

Francesca Stornante

«LeAli sopra ogni cosa e ogni interesse»: Emilia Barrile e i suoi 5 assessori

martedì 29 Maggio 2018 - 14:20
«LeAli sopra ogni cosa e ogni interesse»: Emilia Barrile e i suoi 5 assessori

I primi quattro nomi erano già stati annunciati, oggi è stato presentato anche Samuele Costa, venticinquenne che fa parte della squadra degli assessori della candidata sindaco Emilia Barrile. Che ha parlato del suo progetto, ma anche del buono benzina, Gettonopoli e voto disgiunto.

Una corsa solitaria perché fuori dai partiti tradizionali, ma collettiva perchè fatta da persone che hanno deciso di mettersi insieme nel segno della lealtà e della dignità. Non a caso lo slogan è LeAli. Emilia Barrile ha presentato così oggi la sua squadra e ha parlato di quello che sembra un progetto folle ma nato solo per amore ne confronti della città.

«Siamo leali sopra ogni cosa e sopra ogni interesse. Abbiamo fatto un programma semplice come la mia persona e il mio percorso politico. Un programma che la gente comune deve poter capire. Non ci siamo messi a fare grandi progetti irrealizzabili, i sogni li lasciamo nel cassetto, vogliamo intanto una città normale. Ho vissuto questa città sia da politico che da cittadina e la normalità non è difficile da raggiungere se si inizia dalla gente comune, da chi vuole bene alla città».

E per fare questo Emilia Barrile ha composto una squadra fatta prima di tutto da amici, perché l’amicizia crea condivisione e fiducia prima di tutto. I primi quattro assessori designati erano già stati annunciati, oggi hanno fatto la loro prima uscita ufficiale insieme al quinto nome scelto per la possibile giunta Barrile: si tratta del venticinquenne Samuele Costa che oggi per la prima volta ha fatto il suo esordio politico insieme a Nico Cannavó, Elena Belviso, Fabrizio Palmeri, Salvatore Russo.

«Tutti parlano dei giovani, noi abbiamo deciso di metterne uno all’interno della nostra giunta. Lo conosco da bambino, per me è un onore e un piacere averlo insieme a noi». Così la Barrile ha presentato il nuovo pezzo della squadra, una squadra che si sta pian piano componendo ma che già è ben chiara e definita anche in chiave futura.

E da giovane, Samuele Costa punta soprattutto sui giovani: «Essere qui è una grande emozione, è una sfida personale e collettiva. Sono nato e cresciuto a Messina, ho studiato qui e mi sto specializzando in biotecnologie mediche, voglio restare qui, voglio vivere dignitosamente nella mia città, creare qui la mia famiglia. Tanti miei amici sono andati via e questo non è giusto. Fra tutte le belle proposte che Emilia ha scritto, quella che mi ha suscitato più entusiasmo è la riqualificazione di alcuni spazi comunali da adibire al dialogo continuo tra giovani e Comune. Dobbiamo essere capaci di mettere insieme le tante realtà giovanili che ci sono in città perché uniti potremmo fare veramente tanto perchè servono anche le forze giovanili».

Si sono presentati anche tutti gli altri assessori designati da Emilia Barrile, anche se ancora non c’è stata la ripartizione delle deleghe. Per Salvatore Russo la carta vincente è la vicinanza che lega la leadership della candidata a tutta la squadra e che ha portato alla totale condivisione del programma. Nico Cannavò ha parlato della sua passione per i numeri e della sua esperienza di Revisore dei Conti in Ato3 e Atm ed è in questo settore che spera di dare il suo contributo. Fabrizio Palmieri ha buttato il suo occhio soprattutto sulla cultura e sulla necessità di invertire davvero il trend che regna sovrano in città perché di cultura si può e si deve vivere ma solo se si riesce a portarla tra la gente. L’altra donna di questa squdra, Elena Belviso, punta su quelle che considera le due migliori qualità sviluppate grazie alla sua professione da avvocato: saper ascoltare le persone e riuscire a trovare soluzioni ai problemi: «Vogliamo fare una politica con la P maiuscola. Vogliamo una città a misura d'uomo e di cittadino. Il nostro progetto non è fantapolitica».

Insomma, idee chiare e semplici per arrivare alla gente semplice, questo l’obiettivo di Leali. Inevitabile non ripensare però all’ormai famoso buono benzina che pochi giorni fa proprio la Barrile aveva pubblicato su Facebook denunciando l’ipotesi del voto di scambio da parte di qualche parte politica impegnata in queste elezioni. «Oggi stesso andrò a presentare denuncia alla Digos, abbiamo preso qualche giorno per fare delle verifiche ulteriori e adesso tutto sarà nelle mani delle autorità competenti. Non è un modo per farci pubblicità ma per dire che bisogna combattere ad armi pari e in modo pulito».

E non si è tirata indietro neanche su Gettonopoli: «Mi dispiace che alcuni colleghi si siano ritrovati in mezzo all’amaro “scherzo” dei tre minuti nonostante fossero tra quelli che lavoravano di più in aula e nel Palazzo. Mi spiace che sia stata fatta di tutta l’erba un fascio. Di contro c’erano consiglieri sempre assenti, tutti liberi di candidarsi, ora saranno i cittadini a poter scegliere chi ha davvero lavorato e onorato quel ruolo che ha ricoperto per cinque anni.

E guardando al voto? Il 10 giugno è vicino e in questi ultimi giorni a ridosso dell’appuntamento elettorale si fanno i conti per capire cosa accadrà. Si parla tanto di voto disgiunto, ci sono anche candidati che apertamente spiegano agli elettori come votare in modo disgiunto, ma suq uesto punto Emilia Barrile non ha dubbi: «Non chiederò voto disgiunto alla gente, è un segno di debolezza. So però che ci sono tanti candidati che nelle coalizioni non si riconoscono nel candidato sindaco di riferimento e allora remano in altre direzioni. Se dovessi trovare qualcuno che fa questo gioco nella mia squadra lo butto fuori immediatamente».

Francesca Stornante

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007