Ialacqua prova ad accelerare, il Dirigente lascia la palla all'amministrazione - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Ialacqua prova ad accelerare, il Dirigente lascia la palla all’amministrazione

Ialacqua prova ad accelerare, il Dirigente lascia la palla all’amministrazione

mercoledì 21 Febbraio 2018 - 07:00
Ialacqua prova ad accelerare, il Dirigente lascia la palla all’amministrazione

Oggi in una seduta congiunta tra I e V commissione si discuterà anche dei tanti nodi da sciogliere sull'operazione Messinambiente-MessinaServizi. Intanto Ialacqua ha provato a fare pressing sul dirigente all'Ambiente, l'obiettivo resta il 1 marzo ma ad oggi è ancora tutto fermo

Il 1 marzo ormai è alle porte. E’ la data scelta dall’assessore Daniele Ialacqua per chiudere almeno in parte il lungo capitolo che ha visto Messinambiente alla guida della gestione dei servizi di igiene ambientale e per dare il via ufficiale a MessinaServizi Bene Comune. Ad oggi però il quadro è ancora quello che abbiamo raccontato in queste settimane. Passi avanti ce ne sono stati pochissimi. I nodi da sciogliere sono sempre quelli che riguardano il passaggio dei lavoratori e l’usufrutto del ramo d’azienda, tutti ovviamente improntati su quel concordato di Messinambiente che detta la linea di ogni azione che riguarda il delicatissimo settore dei servizi ambientali. E a questo punto appare davvero difficile ipotizzare che davvero il 1 marzo MessinaServizi possa mandare in strada mezzi e uomini a svolgere il lavoro che finora ha fatto Messinambiente. C’è un’ordinanza in scadenza. Ma ci sono soprattutto decisioni e procedure che non possono essere fatte sotto la solita fretta e la pressione dell’ultimissimo momento che spesso in questi anni ha condizionato molte delle operazioni messe in atto.

L’assessore Daniele Ialacqua ha anche provato a premere l’acceleratore e ieri ha scritto al dirigente del Dipartimento Ambiente Romolo Dell’Acqua per chiedere di «avviare urgentemente le procedure per l’affidamento del servizio di gestione rifiuti per il Comune di Messina a MessinaServizi Bene Comune spa a partire dal 1 marzo 2018, in vista della scadenza della proroga dell’ordinanza sindacale del 29 dicembre 2017, con la quale si prorogava il servizio di Messinambiente fino al 28 febbraio». Ialacqua chiude la nota rimanendo «in attesa di urgente riscontro», evidenziando dunque l’impellenza di avviare questo affidamento alla nuova società. E così ha provato a sbloccare questo impasse attraverso il Dirigente del Dipartimento Ambiente. La risposta di Dell’Acqua effettivamente non si è fatta attendere e a quanto pare il dirigente non ha nessuna intenzione di essere la pedina che gioca la mossa decisiva di questa partita, considerando anche che su più fronti ci sono ancora diversi tasselli da mettere al proprio posto. Così il dirigente ha risposto che questa materia è avulsa dalle competenze gestionali del Dipartimento Ambiente , in base a quanto prevede lo Statuto dell’Ente. Quindi non tocca a lui firmare assumere iniziative in tal senso. Dell’Acqua dice a chiare lettere che in vista della scadenza dell’ordinanza di Messinambiente, sarà l’amministrazione a valutare quali provvedimenti adottare per scongiurare l’interruzione del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti. Insomma, il dirigente rimette nelle mani dell’amministrazione le scelte politiche da fare adesso. E dunque si apre un altro capitolo di questa storia che sembra non riuscire a trovare la fine.

Intanto oggi in una seduta congiunta della I e della V commissione si tornerà a parlare di MessinaServizi e Messinambiente, ci saranno anche i sindacati perché i consiglieri comunali vogliono ascoltare anche chi sta seguendo passo dopo passo cosa stanno facendo amministrazione e società. Sotto la lente ci saranno il concordato fallimentare, le decisioni figlie di questo concordato, la questione che riguarda i lavoratori, i dubbi sulle procedure fin qui adottate.

Francesca Stornante

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. ma anche nei Nuovi Stili di Vita si usa la frase “urgente riscontro”?

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007