Lavoratori pronti a firmare, addio Messinambiente. Ialacqua: "Chiusa un'era" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Lavoratori pronti a firmare, addio Messinambiente. Ialacqua: “Chiusa un’era”

Lavoratori pronti a firmare, addio Messinambiente. Ialacqua: “Chiusa un’era”

mercoledì 25 Aprile 2018 - 06:02
Lavoratori pronti a firmare, addio Messinambiente. Ialacqua: “Chiusa un’era”

Per l'assessore Ialacqua la fase che si apre domani chiude un lavoro lungo e travagliato che però porterà alla piena operatività della nuova società rifiuti. Commentano positivamente anche Cgil e Fp Cgil, dopo le guerre che hanno visto i sindacati spaccati su due fronti

“Si chiude un’era”. Per l’assessore Daniele Ialacqua il passo fatto con l’ultima riunione e che da domani darà il via al trasferimento tanto agognato dei lavoratori di Messinambiente a MessinaServizi Bene Comune è la fine di un’era che negli ultimi 20 anni si è chiamata Messinambiente. “La firma avvenuta a Palazzo Zanca con tutte le sigle sindacali che delinea il cronoprogramma e che consentirà il passaggio di tutti i lavoratori di MessinAmbiente a MessinaServizi Bene Comune, chiude un percorso di duro lavoro lungo 4 anni che darà stabilità ai lavoratori e piena operatività a MessinaServizi Bene Comune. Con senso di responsabilità, nonostante ancora vi siano questioni aperte, tutte le sigle sindacali hanno convenuto con l’Amministrazione comunale sulla necessità di sciogliere subito il nodo principale, ovvero il passaggio definitivo dei lavoratori nella nuova società entro il 30 aprile, rinviando ad altri tavoli lo ‘scioglimento’ degli altri nodi (ferie, tfr, livelli, ecc..). Esprimo a nome dell’Amministrazione comunale la soddisfazione per il risultato oggi raggiunto e confido che significativamente dal 1 maggio, festa del lavoro e dei lavoratori, si incomincino a raccogliere i frutti del tanto lavoro fin qui svolto, ponendo fine alla precarietà del posto di lavoro di quasi 500 lavoratori, garantendo un servizio adeguato, l’aumento della raccolta differenziata e la riduzione dei costi. Insomma si chiude definitivamente un’era – conclude Ialacqua – e se ne apre una nuova in cui si potrà dire ‘Grazie a quelli che c’erano prima”.

Alla soddisfazione dell’assessore Ialacqua si aggiunge anche quella di Cgil e Fp Cgil che però continuano a rivendicare questo risultato, reso possibile secondo il sindacato dalle firme di quei lavoratori che hanno accettato le conciliazioni legate al concordato di Messinambiente, nonostante a conti fatti quelle firme non hanno vincolato né avuto un peso sulla strada su cui alla fine tutti si sono messi d’accordo, cioè il transito tramite Srr per la maggioranza dei dipendenti e passaggio diretto per i 101 lavoratori assunti dopo il 2009 per i quali era impossibile applicare la Legge regionale e dunque il transito via Srr.

“Era ora -dichiarano Clara Crocè Segretaria Confederale, Francesco Fucile Segretario Generale della FPCGIL di Messina e Carmelo Pino Segretario provinciale – che venisse messa la parola fine ad una trattativa estenuante che ha visto protagonisti unicamente quei lavoratori della Messinambiente che, attraverso la firma delle conciliazioni, hanno fatto nascere la MessinaServizi. Finalmente nessuno potrà più dire che era meglio affidare il servizio di raccolta rifiuti ai privati, che la MessinaServizi non era la scelta giusta e cosi via. Il tempo ha svelato gli obiettivi dei vari attori di questa trattativa e noi siamo orgogliosi di averci sempre creduto. Grazie all’impegno della Cgil ai lavoratori sarà corrisposto il TFR aumentato dagli interessi. Sul tema delle ferie, infine, pretendiamo che non si configuri nessuna disparità di trattamento”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007