Sicilia Futura tira dritto come un treno sulla mozione di sfiducia. Dal vagone scende Carlo Abbate - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Sicilia Futura tira dritto come un treno sulla mozione di sfiducia. Dal vagone scende Carlo Abbate

Rosaria Brancato

Sicilia Futura tira dritto come un treno sulla mozione di sfiducia. Dal vagone scende Carlo Abbate

sabato 05 Marzo 2016 - 18:11
Sicilia Futura tira dritto come un treno sulla mozione di sfiducia. Dal vagone scende Carlo Abbate

La prossima settimana Sicilia Futura presenterà la mozione di sfiducia insieme al Pd ed a Ncd, in attesa delle decisioni dei centristi. Si ricomincia quindi da quanto deciso a novembre, ma il gruppo consiliare perde un pezzo. Carlo Abbate infatti non firmerà.

Sicilia Futura sulla mozione di sfiducia tira dritto come un treno e dal vagone del gruppo consiliare fa scendere Carlo Abbate.

In una nota firmata dai vertici del partito (capogruppo regionale Beppe Picciolo, deputato regionale Marcello Greco, coordinatore cittadino Salvo Versaci, capogruppo consiliare Elvira Amata), viene messo nero su bianco quanto emerso dal vertice di venerdì pomeriggio. La sintesi è questa: mozione di sfiducia insieme al Pd, chi non vuole firmare è fuori dal partito. Insomma la macchina della sfiducia è ripartita e paradossalmente chi adesso è il miglior alleato di Accorinti è proprio Genovese. Senza il voto dei genovesiani infatti la mozione non raggiungerà quota 27 consiglieri. Dalle decisioni di quello che Accorinti e i suoi hanno sempre ritenuto il simbolo di quellicheceranoprima dipenderanno le sorti dell’amministrazione.

“La prossima settimana, insieme al Pd ed alle forze politiche che lo vorranno, presenteremo la mozione con le 16 firme necessarie- dichiara il coordinatore cittadino Salvo Versaci- Le utopie in questo momento non servono e Messina ha bisogno di fatti concreti. Ben felici di raccogliere subito 27 firme ma per il momento ci “accontentiamo” di arrivare a quelle sufficienti per poter discutere in aula un argomento che riguarda la vita dei cittadini”.

Ma in casa Dr-Sicilia Futura la decisione, peraltro si tratta più di una conferma di una scelta già presentata a novembre, causa un primo addio, quello di Carlo Abbate, presidente della Commissione bilancio, divenuto negli ultimi mesi uno dei più strenui alleati dell’amministrazione sui documenti contabili e da tempo dato sempre più lontano dal gruppo Picciolo. A firmare quindi sono Elvira Amata, Nino Interdonato, Nino Carreri, Rita La Paglia, Santi Sorrenti.

“Ringrazio i colleghi consiglieri del Pdr-Sicilia futura che già da tempo hanno maturato l’idea di chiudere questa disastrosa esperienza amministrativa”è il commento della capogruppo Elvira Amata mentre Picciolo e Greco aggiungono:“con Pd, Ncd e le forze politiche che lo vorranno portiamo il dibattito in aula per ridare speranza a questa martoriata città”.

E’ il coordinatore cittadino ad invitare Carlo Abbate ad una riflessione attenta sulla decisione corale presa dal partito sin da novembre.

“All'amico Abbate- scrive Versaci- che ha dichiarato di non condividere la decisione assunta dal nostro partito, consigliamo di rileggere e ripensare quanto da noi proposto da alcuni mesi a questa parte ed oggi che anche il rinnovato Pd, con grande lungimiranza, ha deciso di appoggiare il nostro documento programmatico presentato a Novembre, non possiamo che ribadire che si tratta di un’occasione troppo importante per la città per non far sì che si apra un dibattito, condiviso dalla stragrande maggioranza del Consiglio comunale, così da essere discusso e votato in aula consiliare”.

A sottolineare la compattezza del resto del gruppo è sempre Elvira Amata: “Preciso che la strada sino ad ora percorsa dal gruppo consiliare Dr-Sicilia è stata sempre caratterizzata da coesione, condivisione ed etica politica. Il nostro gruppo, già protagonista del documento programmatico alla sfiducia, accoglie con soddisfazione l'adesione del rinnovato PD e conferma che è giunta l'ora del dibattito in aula. Siamo certi che il collega Carlo Abbate contribuirà al dibattito in aula non facendo mancare il suo appoggio nell'interesse della città”.

Si attende quindi la posizione ufficiale dell’Udc di D’Alia, che sin da dicembre a Tempostretto ha dichiarato il suo via libera alla sfiducia, sia pure più lontana nel tempo.

“Siamo fiduciosi nel rigore del Consiglio Comunale e dell’attenzione che tutti i consiglieri, con la loro adesione alla mozione, avranno nei confronti della città- concludono i deputati Beppe Picciolo e Marcello Greco-. Ringraziamo quindi la linearità dei nostri consiglieri che stanno portando avanti la mozione e ancora una volta hanno dimostrato un forte attaccamento al ruolo ricoperto ed al territorio che rappresentano. All'amico Carlo Abate ricordiamo che di buone intenzioni è lastricata la strada che porta all'inferno."

Nell’immediato la strada che percorrerà Abbate è quella verso il gruppo misto prima di eventuali passaggi sul fronte del centro-destra.

Rosaria Brancato

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

32 commenti

  1. Scusate, mi (Vi) chiedo l’On. Picciolo è la stessa Persona condannata per avere fatto il “Corvo”??? e l’On. Greco è la stessa Persona che ha dei debiti con l’Agenzia delle Entrate. On. Picciolo, ritengo, a mio modesto avviso che, ha già fatto molti danni al Papardo …. a parte la Sua Parentopoli …. incarichi ???? titoli ???? ecc. ecc.

    0
    0
  2. Scusate, mi (Vi) chiedo l’On. Picciolo è la stessa Persona condannata per avere fatto il “Corvo”??? e l’On. Greco è la stessa Persona che ha dei debiti con l’Agenzia delle Entrate. On. Picciolo, ritengo, a mio modesto avviso che, ha già fatto molti danni al Papardo …. a parte la Sua Parentopoli …. incarichi ???? titoli ???? ecc. ecc.

    0
    0
  3. Chi voterà la sfiducia (ammesso che succederà) lo farà solo dopo aver calcolato con molta attenzione quale possa essere il suo tornaconto personale.
    Le stesse persone che oggi sono criticate per viltà politica e rendiconto personale (gettone di presenza) voteranno la sfiducia solo dopo essersi garantite la continuità politica.
    Accoglieranno le istanze più o meno sincere dei cittadini che non vogliono Accorinti solo quando saranno certi di potervisi sostituire.
    Sarà interessante comprendere quanti allora continueranno a rinfacciare loro tutti i difetti che attualmente riscontrano.
    Pensare di sostituire un sindaco senza porsi domande sul successore non è segno di buona lungimiranza.
    Unica e sola alternativa plausibile i 5 stelle.

    0
    0
  4. Chi voterà la sfiducia (ammesso che succederà) lo farà solo dopo aver calcolato con molta attenzione quale possa essere il suo tornaconto personale.
    Le stesse persone che oggi sono criticate per viltà politica e rendiconto personale (gettone di presenza) voteranno la sfiducia solo dopo essersi garantite la continuità politica.
    Accoglieranno le istanze più o meno sincere dei cittadini che non vogliono Accorinti solo quando saranno certi di potervisi sostituire.
    Sarà interessante comprendere quanti allora continueranno a rinfacciare loro tutti i difetti che attualmente riscontrano.
    Pensare di sostituire un sindaco senza porsi domande sul successore non è segno di buona lungimiranza.
    Unica e sola alternativa plausibile i 5 stelle.

    0
    0
  5. Franco Caliri 6 Marzo 2016 08:56

    Picciolo è in campagna elettorale e propone una sfiducia che non vedrà mai la luce. Qui, nessuno vuole rinunciare ai soldi che percepisce ogni mese, motivo per cui lo scalzo finirà il suo mandato. Picciolo, questo lo sa, e getta fumo negli occhi degli ingenui facendo vedere loro che anche i dr vogliono cacciare il tibetano. Niente di più falso! Entrando poi, nella testa di Abate, capisco che lui faccia questa riflessione: Picciolo chiede a me di rinunciare ad altri due anni di soldi, ma lui non ci pensa minimamente di rinunciare ai suoi cercando di sfiduciare il peggior governatore che questa regione abbia mai avuto. Insomma, si chiede agli altri di rinunciare ai soldi ma ai propri non si vuole assolutamente rinunciare

    0
    0
  6. Franco Caliri 6 Marzo 2016 08:56

    Picciolo è in campagna elettorale e propone una sfiducia che non vedrà mai la luce. Qui, nessuno vuole rinunciare ai soldi che percepisce ogni mese, motivo per cui lo scalzo finirà il suo mandato. Picciolo, questo lo sa, e getta fumo negli occhi degli ingenui facendo vedere loro che anche i dr vogliono cacciare il tibetano. Niente di più falso! Entrando poi, nella testa di Abate, capisco che lui faccia questa riflessione: Picciolo chiede a me di rinunciare ad altri due anni di soldi, ma lui non ci pensa minimamente di rinunciare ai suoi cercando di sfiduciare il peggior governatore che questa regione abbia mai avuto. Insomma, si chiede agli altri di rinunciare ai soldi ma ai propri non si vuole assolutamente rinunciare

    0
    0
  7. Mi vengono i brividi sentire parlare di INTERESSE PER MESSINA la più sprovveduta Presidente di Consiglio Comunale della storia della nostra città. Questa donna, sconosciuta ai messinesi, a cui la famiglia e il sindacato raccoglie più di duemila voti, invece di dimettersi per seguire l’unica strada per andare alle urne in primavera, tergiversa con la mozione di sfiducia, per consegnare Messina ad uno sconosciuto Commissario, e lei rimanere seduta comodamente alla poltrona di Presidente a più di quattro mila euro mensili.

    0
    0
  8. Mi vengono i brividi sentire parlare di INTERESSE PER MESSINA la più sprovveduta Presidente di Consiglio Comunale della storia della nostra città. Questa donna, sconosciuta ai messinesi, a cui la famiglia e il sindacato raccoglie più di duemila voti, invece di dimettersi per seguire l’unica strada per andare alle urne in primavera, tergiversa con la mozione di sfiducia, per consegnare Messina ad uno sconosciuto Commissario, e lei rimanere seduta comodamente alla poltrona di Presidente a più di quattro mila euro mensili.

    0
    0
  9. MessineseAttento 6 Marzo 2016 09:40

    Ma tutti voi, e ripeto, TUTTI VOI, davvero pensate che il popolo messinese è così corto di memoria e pronto a genuflettersi, nuovamente, al cospetto di coloro che hanno distrutto Messina!? Davvero credete che ci si è dimenticati di personaggi come la Amata, o di chi scimmiottava sui palchi, distribuiti in città durante la campagna elettorale, forte dell’essere sotto la protezione del vincente di turno!? Evidentemente lo sganascione del 23 giugno 2013 non vi è bastato. Bene, io tifo per la sfiducia, perché in tutta sincerità, la possibilità di godere come accaduto quasi 3 anni fa, mi fa parecchio gola. La Amata… Ahahahahahah… Che tipi!

    0
    0
  10. MessineseAttento 6 Marzo 2016 09:40

    Ma tutti voi, e ripeto, TUTTI VOI, davvero pensate che il popolo messinese è così corto di memoria e pronto a genuflettersi, nuovamente, al cospetto di coloro che hanno distrutto Messina!? Davvero credete che ci si è dimenticati di personaggi come la Amata, o di chi scimmiottava sui palchi, distribuiti in città durante la campagna elettorale, forte dell’essere sotto la protezione del vincente di turno!? Evidentemente lo sganascione del 23 giugno 2013 non vi è bastato. Bene, io tifo per la sfiducia, perché in tutta sincerità, la possibilità di godere come accaduto quasi 3 anni fa, mi fa parecchio gola. La Amata… Ahahahahahah… Che tipi!

    0
    0
  11. Tic tac tic tac … fosse proprio la volta buona?

    0
    0
  12. Tic tac tic tac … fosse proprio la volta buona?

    0
    0
  13. Messina Prima di Tutto 6 Marzo 2016 12:02

    #IOMELIRICORDOTUTTI

    0
    0
  14. Messina Prima di Tutto 6 Marzo 2016 12:02

    #IOMELIRICORDOTUTTI

    0
    0
  15. La sfiducia serve soltanto ad affidare per più di un anno un po’ di sana gestione a Picciolo, ormai gelsomino prediletto dell’harem di Crocetta, tramite qualche compiacente commissariamento (per il quale i messinesi dovrebbero manifestare qualche segno di timore e stanchezza). Delle sorti della città non interessa nulla ad alcuno. Ferma restando l’incapacità imbarazzante di questa amministrazione, la terapia sarebbe peggiore del male

    0
    0
  16. La sfiducia serve soltanto ad affidare per più di un anno un po’ di sana gestione a Picciolo, ormai gelsomino prediletto dell’harem di Crocetta, tramite qualche compiacente commissariamento (per il quale i messinesi dovrebbero manifestare qualche segno di timore e stanchezza). Delle sorti della città non interessa nulla ad alcuno. Ferma restando l’incapacità imbarazzante di questa amministrazione, la terapia sarebbe peggiore del male

    0
    0
  17. Franco Caliri 6 Marzo 2016 14:54

    la presidente del consiglio è, senza alcun dubbio, scarsa! Ciò non toglie, però, che se c’è una persona ancora più scarsa di lei, oltre al riconosciuto scalzo, è mariedit!
    Pertanto, mariedit, vista la tua incapacità amministrativa, al posto tuo, eviterei di criticare chi, malgrado la sua ignoranza e incapacità, è certamente mille volte meglio di te!

    0
    0
  18. Franco Caliri 6 Marzo 2016 14:54

    la presidente del consiglio è, senza alcun dubbio, scarsa! Ciò non toglie, però, che se c’è una persona ancora più scarsa di lei, oltre al riconosciuto scalzo, è mariedit!
    Pertanto, mariedit, vista la tua incapacità amministrativa, al posto tuo, eviterei di criticare chi, malgrado la sua ignoranza e incapacità, è certamente mille volte meglio di te!

    0
    0
  19. Franco Caliri 6 Marzo 2016 14:57

    a sentire queste sciocchezze, si rimane senza parole! allora, dovremmo tenerci il peggio del peggio solo perché l’indomani dell’insediamento del nuovo sindaco non avremo le strade pulite? Allora, tanto valeva tenerci quellicheceranoprima. Invece, abbiamo provato. Ci siamo resi conto di aver sbagliato e di aver peggiorato la situazione e proveremo nuovamente, sperando di sbagliare di meno.

    0
    0
  20. Franco Caliri 6 Marzo 2016 14:57

    a sentire queste sciocchezze, si rimane senza parole! allora, dovremmo tenerci il peggio del peggio solo perché l’indomani dell’insediamento del nuovo sindaco non avremo le strade pulite? Allora, tanto valeva tenerci quellicheceranoprima. Invece, abbiamo provato. Ci siamo resi conto di aver sbagliato e di aver peggiorato la situazione e proveremo nuovamente, sperando di sbagliare di meno.

    0
    0
  21. MA QUESTI 4 GATTI SAREBBERO IL FUTURO DI MESSINA? POVERI NOI CITTADINI IN CHE MANO FINIREMMO.

    0
    0
  22. MA QUESTI 4 GATTI SAREBBERO IL FUTURO DI MESSINA? POVERI NOI CITTADINI IN CHE MANO FINIREMMO.

    0
    0
  23. Complimenti, è proprio lui che sta rompendo le @@@@ per arrivare ad essere eletto.Speriamo di salvarci da questi esseri.

    0
    0
  24. Complimenti, è proprio lui che sta rompendo le @@@@ per arrivare ad essere eletto.Speriamo di salvarci da questi esseri.

    0
    0
  25. questi sono il peggio del peggio e quelli di prima cosa erano il meglio del meglio ? Messina è da decenni che è o l’ultima o la penultima città capoluogo d’Italia nella classifica di vivibilità delle città altro che sciocchezze .

    0
    0
  26. questi sono il peggio del peggio e quelli di prima cosa erano il meglio del meglio ? Messina è da decenni che è o l’ultima o la penultima città capoluogo d’Italia nella classifica di vivibilità delle città altro che sciocchezze .

    0
    0
  27. Picciolo non sa più cosa fare e dire per concentrare l’attenzione su di lui, peccato che si conosce la sua incompetenza e speriamo di salvarci dalla sua elezione.

    0
    0
  28. Picciolo non sa più cosa fare e dire per concentrare l’attenzione su di lui, peccato che si conosce la sua incompetenza e speriamo di salvarci dalla sua elezione.

    0
    0
  29. ma cosa pensate che se cade la giunta Accorinti e ne fanno un’altra l’indomani mattina vedrete le strade pulite senza spazzatura, aprite i rubinetti di casa vostra e vedrete l’acqua uscire regolarmente, prendete il bus e lo vedrete arrivare in orario ? Ma dove ? Ma quando ? Non cambierà nulla perchè per cambiare le cose ci vuole una forza militare per imporre con la violenza, se serve, le regole basilari di convivenza civile .

    0
    0
  30. ma cosa pensate che se cade la giunta Accorinti e ne fanno un’altra l’indomani mattina vedrete le strade pulite senza spazzatura, aprite i rubinetti di casa vostra e vedrete l’acqua uscire regolarmente, prendete il bus e lo vedrete arrivare in orario ? Ma dove ? Ma quando ? Non cambierà nulla perchè per cambiare le cose ci vuole una forza militare per imporre con la violenza, se serve, le regole basilari di convivenza civile .

    0
    0
  31. Mi vengono i brividi ogni volta che vedo il suo nome nei commenti, perchè non scrive sul suo prediletto che intasca soldi come sindaco (ma di cosa?) senza nessun merito essendo un incompetente come lei. Zittisca e la finisca di leccare.

    0
    0
  32. Mi vengono i brividi ogni volta che vedo il suo nome nei commenti, perchè non scrive sul suo prediletto che intasca soldi come sindaco (ma di cosa?) senza nessun merito essendo un incompetente come lei. Zittisca e la finisca di leccare.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007