VIDEO Coronavirus. Il sindaco blinda Furci: "Si entra solo per necessità" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

VIDEO Coronavirus. Il sindaco blinda Furci: “Si entra solo per necessità”

Carmelo Caspanello

VIDEO Coronavirus. Il sindaco blinda Furci: “Si entra solo per necessità”

mercoledì 25 Marzo 2020 - 10:42
VIDEO Coronavirus. Il sindaco blinda Furci: “Si entra solo per necessità”

Autocertificazioni ai "raggi X". Intensificati i controlli: 200 verifiche dall'inizio dell'emergenza

“A Furci Siculo non si entra se non per casi di necessità: lavoro o salute”. Il sindaco, Matteo Francilia blinda il paese. E in caso di furbate – chiosa – si procede con la denuncia. Ho il dovere di tutelare la mia comunità”. Le motivazioni devono essere ampiamente giustificate nell’autocertificazione che la Polizia locale ritira ad ogni controllo per verificarne la veridicità.

Ieri i controlli, serrati, sono scattati all’ingresso nord, sul ponte che unisce Furci a Roccalumera attraverso la Statale 114. Sono 34 le autocertificazioni sotto la lente di ingrandimento. Al termine delle verifiche, la documentazione sarà inviata in prefettura. Da quando è scattata l’emergenza coronavirus sono state passate ai “raggi X” dalla polizia locale circa 200 autocertificazioni.

Le operazioni di controllo, alle quali hanno partecipato anche il sindaco Francilia e l’assessore alla Protezione civile, Francesco Moschella, sono, sono proseguite anche nel pomeriggio ed hanno interessato altre aree del paese. Gli interventi della Polizia locale sono coordinati dal maggiore Salvatore Campagna. Questa mattina, nonostante le avverse condizioni meteo, si prosegue. Senza sosta.

Da ieri, invece, è possibile rimanere sempre aggiornati sulle comunicazioni riguardanti il Comune di Furci Siculo, scaricando l’app my city. Dopo averla scaricata basta registrarsi e selezionare il Comune di Furci Siculo.

L’Amministrazione comunale di Furci, paese in cui si è registrato il primo caso di positività al covid-19 del versante jonico messinese, ha intanto invitato “il personale dipendente presso tutte le strutture sanitarie e quanti negli ultimi 14 giorni sono entrati in contatto con le stesse strutture, di comunicarlo a chi di competenza”. Il riferimento è a chi è residente o domiciliato nella cittadina jonica. “La comunicazione – sottolinea Francilia – resterà strettamente riservata e ci consentirà di preservare la nostra comunità”.

Il sindaco ha aggiunto che è stata inviata “una richiesta ufficiale all’Asp per avere contezza della situazione. Chiedo collaborazione –incalza – altrimenti noi sindaci non abbiamo il quadro chiaro di quanto accade e non riusciamo a mettere in campo tutte le precauzioni che il caso richiede”. A causa del maltempo è stata rinviata la disinfezione in programma in tutto il paese nella serata di lunedì.

Articoli correlati

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007