Costi troppo alti per chi fa musica al Palacultura, le associazioni mettono sul tavolo proposte e problemi - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Costi troppo alti per chi fa musica al Palacultura, le associazioni mettono sul tavolo proposte e problemi

Costi troppo alti per chi fa musica al Palacultura, le associazioni mettono sul tavolo proposte e problemi

venerdì 15 Gennaio 2016 - 00:22
Costi troppo alti per chi fa musica al Palacultura, le associazioni mettono sul tavolo proposte e problemi

Nella commissione presieduta da Piero Adamo erano presenti tutte le Associazioni Musicali che operano all’interno del Palacultura e l’assessore alla cultura Tonino Perna. E' stato fatto il punto sui problemi da affrontare, sono nate nuove idee che l'assessore adesso vaglierà. Un primo confronto che sarà seguito da altri incontri.

Problemi da risolvere e proposte. Criticità e buone intenzioni. E’ stato questo il risultato dei lavori dell’VIII commissione consiliare presieduta dal consigliere comunale Piero Adamo che ha seduto allo stesso tavolo tutte le Associazioni Musicali che operano all’interno del Palacultura e l’assessore alla cultura Tonino Perna. Erano presenti la Filarmonica Laudamo, l’Associazione Musicale Vincenzo Bellini, l’Accademia Filarmonica, la Cooperativa Musicale “Sinfonietta.

L’incontro, promosso dalla Commissione, è stato fortemente apprezzato dai rappresentanti delle Associazioni presenti che hanno affermato che mai vi era stato un segnale di attenzione così forte da parte del Consiglio Comunale e soprattutto non vi era mai stata l’occasione di un “tavolo congiunto” in una sede politica fra tutte le Associazioni e l’Assessore al ramo.

Un’occasione di confronto che ha fatto emergere la straordinaria attività culturale portate avanti dalle superiori associazioni che ogni anno realizzano – ciascuna nell’ambito delle proprie attività – un calendario di eventi di assoluto rilievo spesso con la presenza di artisti di fama internazionale.

I rappresentanti delle associazioni però hanno tutte richiesto un maggiore coordinamento delle attività con l’Amministrazione Comunale ed hanno rivendicato la funzione culturale che esercitano in favore della città. Fra le principali criticità emerse vi sono: il malfunzionamento dell’impianto di riscaldamento, la carenza di pulizie, il costo notevole dell’affitto dell’auditorium e del relativo service, l’assenza di un foyer attrezzato ed accogliente a partire dall’assenza di postazioni a sedere.

Viceversa, unanime giudizio positivo è stato espresso sulla struttura dell’auditorium apprezzata notevolemente anche da autorevolissimi musicisti che nel tempo si sono esibiti che hanno definito “straordinaria” l’acustica dell’auditorium.

Molte sono state anche le proposte: costo ribassato di affitto per chi organizza eventi con cadenza periodica, realizzazione di una biglietteria e di un punto di ristoro, collocazione di un banner sulla facciata esterna del Palacultura per diffondere le informazioni sulle attività concertistiche.

L’Assessore Perna, apprezzando l’iniziativa promossa dalla Commissione, ha evidenziato che da febbraio scorso, a seguito di una sua disposizione, non vengono più autorizzati nel foyer “mercatini” di vario genere che, inevitabilmente, stridevano con le attività culturali del Palacultura ed ha preso nota delle diverse proposte invitando i presenti a ragionare sulla possibilità di costituire un “consorzio di associazioni” che potrebbe meglio interagire con il Comune.

Nel corso della seduta è emersa anche l’idea, promossa in passato dal Consiglio Comunale, di coinvolgere in una forma ancora da studiare l’E.A.R. Teatro di Messina nella gestione delle attività culturali del Palacultura.

Nelle prossime settimane si tornerà a discutere per provare a mettere a punto le tante idee emerse in questo primo faccia a faccia. Obiettivo comune: promuovere e incentivare chi fa cultura e vuole farla in un luogo che la cultura la porta nel nome

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007