I vertici del Teatro hanno incontrato gli orchestrali dell'associazione Aspo - Tempostretto

I vertici del Teatro hanno incontrato gli orchestrali dell’associazione Aspo

R.Br.

I vertici del Teatro hanno incontrato gli orchestrali dell’associazione Aspo

R.Br. |
lunedì 10 Aprile 2017 - 05:45

La nuova associazione rappresenta sindacalmente un gruppo di professori d'orchestra. Nei prossimi giorni l'assessore regionale Barbagallo dovrebbe firmare la proroga della gestione commissariale

Proseguono gli incontri dei vertici del Teatro Vittorio Emanuele con i sindacati sui vari fronti ancora aperti.

Nei giorni scorsi il commissario straordinario Jervolino, il sovrintendente Bernava e il neo direttore artistico della musica Matteo Pappalardo hanno avuto un primo incontro con una rappresentanza sindacale di base di recente costituzione: l’Aspo.

L’associazione rappresenta una decina di professori d’orchestra ed è coordinata da Gianfranco Lisanti.

L’Aspo intende portare avanti le istanze degli orchestrali in uno dei momenti più difficili per l’Ente e che si trascina da anni. Nel corso della riunione sono state poste le basi per un confronto su tutte le tematiche che riguardano i professori d’orchestra, prima fra tutte la stagionalizzazione e la necessità di una stagione musicale che unisca l’elevata qualità alle esigenze di poter dare risposte ai musicisti.

Nei futuri incontri di carattere sindacale per quanto attiene le problematiche degli orchestrali, oltre ai rappresentanti della Cgil ci saranno anche quelli dell’Aspo con l’obiettivo comune di riuscire a dotare l’Ente di un’orchestra stabile.

I vertici del Vittorio Emanuele, insieme al direttore artistico della musica Pappalardo, stanno lavorando ad una stagione di musica che ruoti intorno ad un’offerta variegata e di livello e che spazi dalla sinfonica al balletto, dalla lirica ai concerti.

Si punterà a dare garanzie al cosiddetto nucleo storico dell’orchestra ma anche a produrre una stagione tale che possa ampliare il numero dei musicisti da utilizzare.

Nei prossimi giorni l’assessore regionale Barbagallo dovrà inoltre decidere l’eventuale proroga per il commissario Jervolino (i tre mesi scadono oggi) anche alla luce di un mandato che aveva tra gli obiettivi il piano di risanamento dell’Ente.

L’azione di risanamento dei conti finora portata avanti da Jervolino ha finora soddisfatto l’assessore Barbagallo e con ogni probabilità dovrebbe essere prorogata la gestione commissariale.

Rosaria Brancato

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007