Volley, l'Akademia Messina in serie A! Rimonta contro Perugia e trionfo al golden set VIDEO - Tempostretto

Volley, l’Akademia Messina in serie A! Rimonta contro Perugia e trionfo al golden set VIDEO

Simone Milioti

Volley, l’Akademia Messina in serie A! Rimonta contro Perugia e trionfo al golden set VIDEO

sabato 14 Maggio 2022 - 19:48

Il capolavoro dell’Akademia Sant’Anna è compiuto, la squadra allenata da coach Gagliardi si aggiudica la storica promozione grazie al successo al golden set dopo aver vinto la partita per 3-2

MESSINA – Un PalaTracuzzi gremito ha sostenuto Akademia nella sua impresa, quattro set vinti consecutivamenti. Nella finale playoff contro Perugia Messina reagisce alla sconfitta al tiebreak patita a Perugia e, dopo aver toccato il fondo sotto per due set e 11-15 nel terzo rimonta e trascina la sfida al golden set conquistandosi la promozione in Serie A2.

Dopo una stagione vissuta quasi interamente da capolista nel girone F di Serie B1 femminile le atlete di coach Gagliardi hanno affrontato ai playoff la prima del girone E Perugia e hanno prevalso nel doppio confronto. Fondamentale la vittoria per 3-2 ottenuta in rimonta nel match di ritorno tra le mura amiche del PalaTracuzzi e la successiva vittoria del golden set decisivo ai fini nella promozione in Serie A2.

Per la squadra del presidente Costantino il traguardo è stato raggiunto. La A2 era in parte obiettivo e in parte sogno, un po’ scaramanzia per la squadra dello Stretto visto come erano andate le ultime stagioni tra delusioni e sospensioni per Covid che avevano reso di fatto cauto tutto l’ambiente.

Ma adesso non c’è più nulla da temere, in Serie A2 femminile andrà l’Akademia Sant’Anna resta da capire se ci andrà anche Messina. Già alcune settimane fa eravamo tornati sulla diatriba tra società e passata amministrazione per la gestione dell’impianto e per il fatto che non fosse a norma. Adesso diventa urgente avere risposte in merito altrimenti la Serie A2 conquistata e sudata a Messina potrebbe giocarsi da qualche altra parte.

Akademia Sant’Anna – 3M Perugia 14-25 19-25 25-21 25-22 15-9

Iniziano bene le giocatrici di casa che salgono 4-1, ma Perugia ci mette poco a trovare le contromisure e si riporta sotto. La sfida viene giocata punto a punto fino a che Perugia allunga sull’8-13, time out per coach Gagliardi ma qualcosa non funziona in casa Akademia. Diversi attacchi sbagliati dalle schiacciatrici messinesi e la regia imprecisa di Muzi portano al cambio temporaneo con Ludovica Fabbo. La situazione non migliora e allunga Perugia, mentre coach Gagliardi a bordo campo catechizza il suo capitano e palleggiatore titolare. Dall’altra parte Perugia difende molto bene e arrivano punti dalle bocche da fuoco Traballi e Giugovaz che permettono alla squadra di Buonavita di mettere in cassaforte il primo set e chiudere col punteggio di 25-14.

Anche il secondo parziale è equilibrato inizialmente ma Perugia sembra avere qualcosa in più con i meccanismi oleati alla perfezione tra le sue giocatrici. L’equilibrio dura sino al 9-9 poi inizia progressivamente l’allungo di Perugia. Manig palleggia molto bene per le compagne che si impegnano in ricezione e Traballi su tutte continua a bucare il muro di Akademia. Coach Gagliardi spende anche il suo secondo time out sul 16-21. Non basta ad arrestare l’azione travolgente delle ospiti che non rallentano a chiudono anche il secondo parziale in loro favore.

La reazione di Akademia

Demoralizzate le messinesi vanno sotto nel terzo set per 2-6. Arriva la reazione dell’Akademia che però si ferma sul 5-7. Dall’altra parte Manig e compagne non mostrano pietà e tornano avanti 5-9, costringendo coach Gagliardi al time out sul 6-11. Al rientro sembra un po’ più combattiva la squadra di casa che però insegue senza riuscire a ricucire lo svantaggio. Fino a quando, sotto 11-15, col servizio di Garofalo approfitta di un buon momento e un leggero black out in casa Perugia e impatta sul 15-15 costringendo coach Buonavita al time out e al rientro arriva il sorpasso con un grande recupero di Varaldo in difesa e poi il muro di Composto su Traballi per il 16-15 che fa esplodere il PalaTracuzzi. In totale confusione Perugia, dopo il break di 8-0 subito, coach Buonavita costretto a stoppare nuovamente il gioco. A questo punto è Akademia che controlla e lottando punto a punto chiude il parziale al secondo set point per 25-21.

Nel quarto l’inerzia sembra essersi invertita e Akademia scappa via nel punteggio grazie, tra gli altri punti, all’ace di Varaldo e le parallele di Martilotti e Garofalo. Perugia sotto per 8-4 costretta a chiamare il time out. Da 10-6 reazione ospite e 10 pari e Perugia contro sorpassa Akademia sul 13-15. Si torna pari sul 16-16 e Akademia e ottiene nuovamente il break sul 18-16 con l’ace di Muzi ad allungare. Ribalta ancora Perugia 18-19, sfida davvero tirata e ci pensa Varaldo, due volte, dal 21 pari a dare serenità alla squadra di casa. Prima la diagonale stretta poi l’ace di Barbara “boom boom” e Perugia sotto 23-21 costretta al time out. Gli ultimi scambi sono serratissimi ma Akademia trascina la partita al tiebreak.

Il tiebreak

Inizio pessimo per Messina che va sotto 0-3, la reazione arriva con al servizio Varaldo per il 4-3 momentaneo, ma è con Composto che Akademia prende il largo. Si cambia campo sull’8-5 e Perugia costretta ancora al time out di coach Buonavita sul 9-5. Prova a reagire Perugia ma Akademia mantiene il vantaggio e continua a far corsa di testa. La chiusura del match arriva sul pallone messo a terra da Composto e sul 15-9 Akademia vince partita e si guadagna il diritto di giocare il golden set per la promozione.

Golden set: Akademia – Perugia 15-8

Errore di seconda di Manig che regala il primo punto ad Akademia, la schiacciata in rete di Giugovaz permette già ottenere un break alle messinesi. Il PalaTracuzzi si infiamma, è una bolgia e Messina scappa 7-2 con coach Buonavita che ha già speso i suoi due time out. Perugia è in totale confusione, saltati tutti gli schemi, sostituita Manig dopo un doppio tocco in alzata e Akademia allunga sul 11-4. Sul 12-6 è Gagliardi a chiamare il time out e parlarne con le sue atlete per tranquillizzarle e non sciupare il vantaggio ottenuto. L’Akademia ormai è lanciata e on fire e si porta sul 14-8. La sfida si chiude al primo match point per 15-8, errore delle avversarie col pallone che muore in rete.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007