Basile: "La nostra chiamata alle armi per il bene di Messina" INTERVISTA VIDEO - Tempostretto

Basile: “La nostra chiamata alle armi per il bene di Messina” INTERVISTA VIDEO

Marco Olivieri

Basile: “La nostra chiamata alle armi per il bene di Messina” INTERVISTA VIDEO

mercoledì 11 Maggio 2022 - 07:15

Afferma il candidato sindaco di Sicilia Vera: "Cutè, Cucè e Germanà sono figli dello stesso ragionamento, con il sostegno alla mia politica concreta"

Di Marco Olivieri, riprese e montaggio di Matteo Arrigo

MESSINA – Federico Basile, che cosa sta succedendo? La vostra squadra è cambiata…

«Non succede niente di particolare se non l’aver accolto chi ha ascoltato, come dico da tre mesi, quella chiamata alle armi per il bene della città. Un’apertura che ha visto avvicinare – dichiara il candidato sindaco di Sicilia Vera – un altro elemento importante del centrodestra, che ormai è dilaniato all’interno».

Avete scompaginato il centrodestra?

«Diciamo che il centrodestra si è scompaginato da solo».

Dall’onorevole Germanà ai presidenti uscenti delle Circoscrizioni Cutè e Cucè: Prima l’Italia, con la sua lista, si è alleata con Sicilia Vera e la sostiene alle amministrative. Questo che cosa significa in termini politici e programmatici?

«Cutè, Cucè e Germanà sono figli dello stesso ragionamento, con il sostegno a una programmazione concreta su quello che la città in questione ha vissuto in questi anni e che deve continuare a vivere. Il tutto nel rispetto delle esigenze delle singole posizioni ma nell’interesse della città».

Ma voi siete un pezzo di centrodestra o un movimento trasversale, come Sicilia Vera, a questo punto?

«Noi siamo Sicilia vera, una formazione politica territoriale che ha a cuore gli interessi del territorio e che accoglie chi crede nei progetti concreti che stiamo portando avanti».

Cosa replica a chi sostiene che state facendo campagna acquisti e si sta snaturando il progetto originario?

«Non si sta snaturando. Si sta rafforzando perché la condizione primaria è quella di trovare punti di incontro sulla concretezza delle azioni e sui progetti. È proprio il contrario».

Alcuni sostengono che De Luca ha trascurato la Città metropolitana…

«Chi lo dice non ha letto non solo quello che è stato fatto dal Comune ma, soprattutto, quello che è stato realizzato nella Città metropolitana. Quest’ultima è entrata a pieno regime nella struttura finanziaria. Perché anche nella Città metropolitana abbiamo risanato i bilanci, attraendo una serie di finanziamenti. Ricordo gli ultimi 132 milioni dei Piani integrati urbani, all’interno del Pnrr – Piano nazionale ripresa e resilienza, che hanno portato beneficio alla città e alla provincia».

L’ingresso di Prima l’Italia comporta un cambio di assetto nella squadra di governo?

«No. Non ci sono accordi politici all’interno di un ragionamento legato solo ai programmi. Abbiamo lavorato insieme sugli elementi programmatici e siamo vicini su tanti elementi, basati sempre sulla buona amministrazione».

Al centrodestra cosa potrebbe dire in caso di un eventuale ballottaggio?

«Non penso proprio al ballottaggio perché dobbiamo vincere e vinceremo al primo turno».

Articoli correlati

Tag:

4 commenti

  1. Quanta fatica per tentare di spiegare ciò che invece è chiarissimo.

    8
    18
  2. bonanno giuseppe 11 Maggio 2022 09:57

    ci pinsati no gente nuova ma CUCE’, CUTE’ GERMANA’., , ….. che non hanno fatto una emerita minchia per Messina ….sulu pubbirazzu …e ancora si candidano……..ahahahahah mi vien che ridere che BASILE e CROCE pigghiunu voti dalla stessa parte politica chi da 70 anni affossa Messina…. MISSINISI ma RIVOLTATEVI……….. VERGOGNAAAAAAAAAAA

    P.S. Chiddu chi cumanna e ER MUTANDA EX SINNUCU BUDDACE IN PETRA DI MESSINA.

    17
    23
    1. I vari Buzzanca, Genovese, il tibetano, invece cosa hanno fatto? Ci illumini.

      25
      9
  3. Veramente vergognoso da parte di Basile definire chiamata alle armi il suo progetto politico con una guerra in atto alle porte dell’Europa. Forse non sa la differenza che c’è fra lui e la sua banda e chi la guerra la sta combattendo veramente

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007