Covid Messina, De Luca spara a zero contro l'Asp: «Razza rimuovi La Paglia» VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Covid Messina, De Luca spara a zero contro l’Asp: «Razza rimuovi La Paglia» VIDEO

Francesca Stornante

Covid Messina, De Luca spara a zero contro l’Asp: «Razza rimuovi La Paglia» VIDEO

mercoledì 16 Dicembre 2020 - 10:39

Durissimo attacco del sindaco di Messina al direttore generale dell'Asp per la gestione dell'emergenza Covid. «Se Razza non lo rimuove, lunedì occupo l'Asp"

«Ruggero Razza togli una volta per tutte il direttore generale dell’Asp di Messina La Paglia. Metti chi vuoi, ma rimuovi La Paglia. Commissaria l’Asp di Messina perché è una vergogna».

Il sindaco di Messina Cateno De Luca torna a sparare a zero contro la gestione dell’emergenza Covid a Messina da parte dell’Asp. Le storie di positivi abbandonati al loro destino, tamponi che si perdono, rifiuti lasciati nelle case di chi è soggetto a isolamento e quarantena, disagi e disservizi, sono ormai innumerevoli. Un sistema che non sta funzionando e che ogni giorno viene denunciato da decine di persone che si stanno trovando a combattere non tanto contro il Covid, quanto piuttosto contro la mala burocrazia di un’Asp che accumula ritardi, che non risponde, che non riesce a gestire il peso di un’emergenza non solo sanitaria.

De Luca, durante il suo sopralluogo mattutino al serbatoio Montesanto, in diretta dalla sua pagina Facebook, non le manda a dire. Si scusa per i suoi toni scurrili, ma ormai la misura è colma. Parla direttamente con l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza.

“Occupo l’Asp”

«Piuttosto che pensare a fare show, pensate all’ordinario. Ci avete consegnato l’Asp nelle mani di uno che non sa neanche amministrare casa sua. Più chiaro di così coda dovrei fare? Se il buon Razza entro venerdì non toglie La Paglia, lunedì andiamo ad occupare l’Asp perché non è possibile che si continui così». De Luca annuncia quindi che se entro due giorni non arriva la rimozione del direttore generale, lunedì scatta l’occupazione a oltranza dell’Asp.

Messaggio anche al Prefetto

«Non posso accettare di essere additato per responsabilità non mie. Le buone maniere non funzionano, le riunioni istituzionali non funzionano». De Luca poi si rivolge direttamente al Prefetto di Messina: «Qua non funziona nulla».

Tag:

7 commenti

  1. …. spot elettorale dai toni e dai contenuti in linea con le caratteristiche del personaggio…. è tutto teatro destinato ai suoi elettori che stanno sensibilmente diminuendo.

    27
    13
  2. Ma non era lui la Massima Autorità Sanitaria in città? E che ha fatto in questi mesi, oltre a sbraitare e “riprendersi ” dalle fatiche scomparendo per due mesi?

    26
    13
    1. Le Aziende pubbliche di servizi alla persona (Asp) sono costituite dalla Regione nell’ambito del programma di riordino e trasformazione delle Ipab (Istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza) previsto dalla legge regionale quadro sui servizi sociali (legge regionale 2/2004).
      Le nomine o le revoche dei dirigenti competono all’Assessore Razza.

      9
      8
      1. Chi è il suo consulente?
        Con il ruolo di “Massima Autorità Sanitaria” ci ha rotto per mesi i cosiddetti, ora però la responsabilità è di altri

        4
        0
  3. Abbaia, abbaia per mostrare i ” muscoli ” di cartapesta. Ma ormai è destinato al declino più assoluto! Altro che presidente della regione…il sindaco di Roccacannuccia potrà fare ( 30 abitanti circa ) auguri sig. sindaco per questa sua nuova destinazione!

    14
    9
  4. Secondo me il sindaco ha studiato all’Accademia dei Filodrammatici

    13
    7
  5. Grande sindaco ha ragione licenziamento subito, sta facendo tanto per noi e nn viene apprezzato….non come tutti i sindaci che abbiamo avuto che non facevano niente per Messina

    10
    18

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x