Covid Messina. Razza a tutto campo: vaccini, posti letto, Asp, zona rossa. VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Covid Messina. Razza a tutto campo: vaccini, posti letto, Asp, zona rossa. VIDEO

Silvia De Domenico

Covid Messina. Razza a tutto campo: vaccini, posti letto, Asp, zona rossa. VIDEO

mercoledì 27 Gennaio 2021 - 10:09

Dalla campagna vaccini alla questione dei posti letto, dalle criticità dell'Asp Messina al caso La Paglia. Intervista all'assessore regionale Ruggero Razza

Perchè la Sicilia ha chiesto di anticipare la zona rossa rispetto ai dati di quel venerdì (e perchè così facendo ne usciremo prima). La campagna vaccinale rallentata dalla riduzione delle dose da parte di Pfizer. E ancora le falle dell’Asp e l’arrivo della commissaria per l’emergenza Furnari (con un ufficio commissariale), la questione dei posti letto sia a Messina che in Sicilia. Le sorti del dg dell’Asp Messina Paolo La Paglia, nei confronti del quale è in corso un procedimento avviato a metà dicembre con l’avvio di un’azione ispettiva tutt’ora in corso. “Dobbiamo avere rispetto per la legge, per le procedure normative e per le persone. Le responsabilità saranno verificate e si agirà di conseguenza”. Infine lo scenario della sanità regionale dopo un anno di emergenza. INTERVISTA DI ROSARIA BRANCATO E SILVIA DE DOMENICO

Articoli correlati

Tag:

7 commenti

  1. Grande stima e apprezzamento per Razza, persona estremamente competente e garbata. Finalmente ha spiegato il discorso dei posti letto ‘regionali’.
    Lo invito, caso mai leggesse i commenti (dubito visto il periodo) o invito Tempo Stretto a ripetere queste interviste in modo che la realtà in cui stiamo vivendo possa essere capita dalle persone che sono al di fuori degli ambienti sanitari
    Invito tutti a guardare cosa sta succedendo e come è stata gestita l’emergenza in qualche grande regione del nord rinomata come grande esempio di modello di Sanità!!!!!

    52
    15
    1. Stendiamo un velo pietoso!

      10
      29
      1. Altre regioni, a fronte degli innumerevoli contagi, hanno dovuto portare i malati in elicottero in regioni diverse (ed è vero che anche qui ne hanno portati). Da noi questo problema, ad oggi, non c’è mai stato. Inoltre posso dire che in famiglia abbiamo un malato oncologico che è stato normalmente seguito come prima della pandemia. Per quanto mi riguarda auspico che si continui a migliorare la situazione, senza folli che cercano di mettere i bastoni tra le ruote.

        16
        4
    2. D’accordo.
      Del resto, è risaputo che la sanità pubblica migliore d’Italia è in Sicilia.

      7
      7
  2. Dopo che il sindaco di Messina ha fatto qul putiferio adesso escono allo scoperto come le lumache quando piove. Si dovrebbero dimettere sia razza che musumeci sono vergognosi veramente.

    24
    64
    1. L’unico ad essere vergognoso è lo storpiatore professionista della realtà che, in un momento delicato come l’attuale pandemia, invece di collaborare con le varie istituzioni, non perde occasione per cercare di farsi campagna elettorale cercando di scaricare colpe su chiunque.

      48
      16
  3. Il Sig. Razza ci vuole dire a quali conclusioni è arrivato dopo un mese e mezzo di accertamenti da parte dell’ispettrice mandata a Messina sull’operato di La Paglia e dell’Asp e dei dieci milioni , vista la situazione tragica in cui versiamo ? Qualcuno che dichiara che è la sanità pubblica in Sicilia è la migliore d’Italia forse perchè non ha avuto problemi seri ed non ha dovuto fare bagagli in fretta e furia e andare al nord dove ci sono meridionali a dirigere strutture sanitarie. De Luca sta sbagliando toni e modi ma smettetela di parlare di campagna elettorale visto che il consiglio comunale , la Uil, A. Russo del Pd , L. Gioveni e altri ne stanno parlando solo adesso sulla gestione tragicomica dell’Asp. Le responsabilità verranno verificate (forse)come dice Razza, ma non potremo mai verificare quante persone si sarebbero potute salvare.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x