Pala... trac! L'Akademia Messina conquista la serie A2 di volley ma rischia di emigrare in provincia VIDEO - Tempostretto

Pala… trac! L’Akademia Messina conquista la serie A2 di volley ma rischia di emigrare in provincia VIDEO

Carmelo Caspanello

Pala… trac! L’Akademia Messina conquista la serie A2 di volley ma rischia di emigrare in provincia VIDEO

domenica 22 Maggio 2022 - 07:55

INTERVISTA Il presidente Costantino: "Tanti gli adempimenti, entro un mese e mezzo ricapitalizzazione della società (e non ci sono problemi) e agibilità del Palatracuzzi. Se non avremo un impianto idoneo in città costretti ad andare a giocare in provincia"

di Carmelo Caspanello (riprese e montaggio video Matteo Arrigo)
MESSINA – Quando è nata, tre anni addietro, l’Akademia Sant’Anna Messina, società di pallavolo femminile, si era posta un obiettivo: la serie A2 in tre anni. Il traguardo è stato raggiunto sabato 14 maggio al termine di un match al cardiopalma con il Perugia. Un trionfo al golden set per l’Akademia, dopo essere andata giù per 2 set a zero. Palatracuzzi in delirio, come non accadeva da lustri. Spenti i riflettori sulla festa che ha riportato la Messina del Volley in serie A dopo 23 anni, si riaccendono le luci sul palazzetto per l’analisi delle sue condizioni in vista della tanto agognata agibilità, necessaria per disputare le gare interne del prossimo campionato, la seconda serie nazionale.

“E’ arrivata la documentazione ufficiale della Lega – esordisce il presidente, Fabrizio Costantino – e l’occhio è finito innanzitutto sugli adempimenti necessari per giocare in A2. Dobbiamo fare tutto in un mese e mezzo. Da qualche giorno, infatti, abbiamo ricevuto le prime circolari della Legavolley con i regolamenti e, quindi, con la nostra squadra di consulenti stiamo analizzando tutta la situazione – prosegue il numero 1 di Akademia -. Tra i primi c’è la ricapitalizzazione della società, che realizzeremo prossimamente, insieme a tutte le liberatorie, che sono perfettamente in regola. Poi – chiosa Costantino – ci sarà da sciogliere il nodo agibilità dell’impianto da gioco: a breve chiederemo al Comune di Messina quale impianto potremo utilizzare per disputare la Serie A a Messina e, quindi, capiremo meglio quale impianto gode dell’agibilità al momento. Il lavoro è tanto, dunque, ma la squadra messinese ha già predisposto tutte le azioni per poter organizzare sin da subito nel migliore dei modi la prossima stagione”. Presto inizieranno al Palatracuzzi, a partire dalla sistemazione del tetto (che non ha a che fare con l’agibilità) già programmati dalla precedente Amministrazione comunale e che “eviteranno allagamenti, quando piove – rimarca il presidente – come accaduto negli ultimi due anni”.

“Senza un impianto agibile dovremo andare a giocare in provincia”

Chiediamo espressamente al presidente se c’è il rischio che l’Akademia emigri. “Il rischio  – risponde – esiste esclusivamente se non avremo un campo in città. Le cose sono due: o non facciamo l’attività e torniamo indietro di tre anni o andiamo in provincia, dove ci sono impianti agibili. E’ una ipotesi che stiamo prendendo in considerazione dallo scorso gennaio, quando abbiamo chiesto risposte al Comune in Commissione, facendo presente che il nostro obiettivo era la promozione e pertanto era necessario programmare. Purtroppo non è arrivata nessuna risposta. Ed oggi ci troviamo in questa situazione. Qualora non ci fosse un campo disponibile in città valuteremo di trasferirci in provincia. Al futuro sindaco dico di essere vicino allo sport. Ci sono tante società che soffrono, non solo di volley”.

Articoli correlati

Tag:

Un commento

  1. bonanno giuseppe 22 Maggio 2022 10:44

    ma come non avete ascoltato i Candidati Sindaci…pu non avendo mai preso un pallone o pallina in mano (, mai messo un calzoncino per farsi una corsetta “sparlano” di sport ahahaha tutto da ridere poi pero abbiamo un VIP da Circolo……anche Lui , fara i “suoi interessi” ahahahahahaha
    i

    2
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007