Aro Dinarini e Nisi, lavoratori verso lo sciopero per il mancato saldo degli stipendi - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Aro Dinarini e Nisi, lavoratori verso lo sciopero per il mancato saldo degli stipendi

Gianluca Santisi

Aro Dinarini e Nisi, lavoratori verso lo sciopero per il mancato saldo degli stipendi

giovedì 01 Ottobre 2020 - 21:04
Aro Dinarini e Nisi, lavoratori verso lo sciopero per il mancato saldo degli stipendi

In sei comuni della riviera jonica si rischia lo stop del servizio. La Fit Cisl: "Situazione che genera forte criticità e preoccupazione"

Dopo il caso di Giardini Naxos si apre un altro fronte nelle vertenze dei lavoratori impegnati nel settore rifiuti. I dipendenti impiegati nei servizi ambiente dei Comuni dell’Aro Dinarini e Valle del Nisi sono ormai sul piede di guerra e pronti allo sciopero per il mancato saldo delle spettanze relative al mese di agosto. I Comuni dove si rischia lo stop del servizio sono sei: Alì, Alì Terme, Fiumedinisi, Nizza di Sicilia (Aro Valle del Nisi), Furci Siculo e Roccalumera (Aro Dinarini). La ditta che ha in appalto la gestione del servizio è la stessa. 

«Nonostante i Comuni abbiamo regolarmente effettuato i trasferimenti delle risorse spettanti alla ditta Lts Ambiente, gestore del servizio – sottolineano il segretario provinciale della Fit Cisl, Letterio D’Amico, ed il rappresentante sindacale Salvatore Todaro – i lavoratori non hanno percepito lo stipendio a causa di problemi aziendali. Una situazione che genera forte criticità e preoccupazione tra i lavoratori ed il concreto rischio che possano verificarsi anche conseguenze per l’utenza per le ripercussioni sulla regolarità del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti nei prossimi giorni». 

La Fit Cisl ha annunciato che si rivolgerà al Prefetto di Messina per attivare le procedure di sciopero, prospettando ulteriori forme di protesta dei lavoratori per i prossimi giorni.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007