Blitz anti ambulantato, sindaco e commissario minacciati? - Tempo Stretto

Blitz anti ambulantato, sindaco e commissario minacciati?

Alessandra Serio

Blitz anti ambulantato, sindaco e commissario minacciati?

mercoledì 07 Agosto 2019 - 07:30
Blitz anti ambulantato, sindaco e commissario minacciati?

Il sindaco De Luca risponde agli ambulanti inferociti dopo sequestri di merce di ieri

“Tutti a Messina sanno, ma nessuno agisce. Sono arrivate anche minacce pesanti alla mia persona, all’Assessore Musolino e al Commissario Giardina. Vi dico chiaramente che non temiamo gli attacchi. In questo anno appena trascorso, abbiamo detto a tutti di regolarizzare la propria posizione. Ci sono delle regole da seguire. Sono dell’idea che tutti devono lavorare, rispettando le norme. Più minacciate, peggio sarà per voi. Sono io che imposto le strategie dell’Amministrazione. Se dovete prendervela con qualcuno, prendetevela con me. Sono io che ho stabilito il nuovo percorso di legalità da seguire, mettendoci la faccia e andando avanti. “

A parlare di minacce è il sindaco Cateno De Luca, commentando il nuovo blitz anti ambulantato selvaggio, compiuto dalla Polizia Municipale ieri in diverse parti della città.

Prima sono stati controllati alcuni venditori di frutta, tra la corsia mare-monte del viale Europa e la corsia opposta, vicino al pronto soccorso dell’ospedale Piemonte. Controlli anche in via San Cosimo e in via La Farina, che hanno portato al sequestro complessivo di 1500 kg di frutta venduta abusivamente.

A Sant’Agata, invece, sul lungomare, un venditore di pesce ambulante è stato multato e gli sono stati sequestrati quasi 30 kg di merce.

Secondo il primo cittadino, le proteste degli ambulanti sarebbero state più che vigorose, sia nei confronti dell’assessore Dafne Musolino che del Commissario della Municipale. A tutti, De Luca ha risposto altrettanto vigorsamente.

Tag:

3 commenti

  1. Ma il Sindaco ha presentato formale denuncia contro le persone che lo hanno minacciato?

    4
    0
  2. Dobbiamo dare atto al Sindaco che ci mette la faccia e sta cercando di mettere ordine dopo anni di immobilismo e occhi bendati, coadiuvato dall’Assessore e dal corpo di Polizia municipale. Da cittadino che, vent’anni fa, ha compiuto un percorso all’indietro, scegliendo di tornare nella propria città dopo anni di vita e lavoro nella capitale, va IL MIO PIU’ SINCERO PLAUSO E L’INCORAGGIAMENTO A CONTINUARE SU QUESTA STRADA. Alla lunga la città non potrà che beneficiarne, certo se anche noi cittadini diamo ciascuno per la propria parte il nostro contributo, ad esempio evitando di sporcare il nostro bellissimo territorio.
    A questo proposito una richiesta al Sindaco: bisogna dare una svolta al servizio di pulizia ordinaria della città; il cittadino che vede l’abbandono e l’incuria di aiuole, strade e marciapiedi, anche in zone densamente popolate, non viene incoraggiato ad una condotta irreprensibile (anche se questo non giustifica chi sporca e non rispetta le regole).
    Una città non può vivere di pulizie e interventi straordinari: quelli sono la base di partenza, a cui deve seguire una programmazione di attività costanti e sistematiche di cura del decoro e dell’igiene urbana. Qui ci vuole uno sforzo altrettanto grande, signor Sindaco!

    4
    0
  3. da cittadino sono più che contento che le forme di illegalità vengano individuate e sanzionate, ma, stamattina, otto agosto, percorrendo come ogni mattina il viale europa, via la farina verso provinciale, gli ambulanti abusivi erano quasi tutti là, imperterriti a montare bancarelle di frutta e verdura. se non si va con fermezza, facendo visite e controlli giornalieri, il problema resisterà ed insistera ancora una volta.
    bisognerebbe oltre al sequestro della merce, la sanzione amministrativa, che nessuno di loro pagherà perchè risultano nullatenti, sequestrare anche i mezzi, con i quali oltre al trasporto invadono le corsie delle vie cittadine fa cendola da padroni.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007