Grande successo per la prima edizione di Etna Comics - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Grande successo per la prima edizione di Etna Comics

francesco musolino

Grande successo per la prima edizione di Etna Comics

lunedì 12 Settembre 2011 - 09:09
Grande successo per la prima edizione di Etna Comics

Un successo la prima edizione dell'Etna Comics

Alla sua prima edizione, Etna Comics ha dato i numeri: oltre 15mila presenze tra spie, supereroi, agenti segreti e anime giapponesi. Un mondo cartoon che, dal 9 all’11 settembre, si è dato appuntamento a Le Ciminiere di Catania per raccontare storie “animate” di altri mondi.

La fiera del fumetto – patrocinata dalla Provincia Regionale di Catania, dal Comune di Catania e da Lucca Comics & Games, la più importante rassegna italiana dedicata al fumetto, seconda d’Europa e terza del mondo-tra virtuale e reale, ha fatto registrare il tutto esaurito. Un grande successo merito anche dei numerosi cosplayers che, imitando gli eroi dei cartoon in bilico fra realtà e finzione, hanno invaso la città. Rinchiusi in armature simili a quella di Mazinga o ornate di pizzi e merletti come Gothic Lolite. Giorgia Vecchini, Alessandro Stante e Lu-Chan tra gli ospiti più attesi.

Gli organizzatori della fiera, Antonio Mannino, Cateno Piazza e Alessio Riolo, hanno scommesso su questo progetto sicuri che la Sicilia stava aspettando un evento di questo genere. “Un lavoro di quasi due anni – commenta soddisfatto Antonio Mannino, Executive Manager di Medea Communications e Direttore generale di Etna Comics – che ci ha permesso di riunire in tre giorni amanti del fumetto, cosplayers, giovani promesse fumettistiche. E, visto il successo raggiunto con la prima edizione, già ferve il lavoro per il 2012”.

Come riportato da Dario Cherubino, coordinatore Area Comics e Savio Pagano, coordinatore Area Games, illustri sono stati gli ospiti che hanno incontrato gli amanti del fumetto, dell’illustrazione e dei giochi. Da Simone Bianchi a Lelio Bonaccorso, da Marco Rizzo a Lucio Parrillo. Tra gli ospiti della sezione “Animazione e doppiaggio”, l’inconfondibile voce di Fabrizio Mazzotta, doppiatore di Krusty il Clown de “I Simpson”, Puffo Tontolone de “I Puffi” e Eros nel cartone “C’era una volta Pollon”. Per l’animazione giapponese, presente a Etna Comics la disegnatrice e cartoonist Yoshiko Watanabe che ha collaborato con il maetro Osamu Tezuka alla serie di Kimba e La Principessa Zaffiro.

Per gli amanti delle sigle cartoon, grande successo per i concerti delMaestro Vince Tempera e del paroliere Luigi Albertelli che hanno regalato un ritorno al passato con tanto countdown e sigle cult come Goldrake, Daitan III, Hello! Spank, Anna dai capelli rossi, Astro Robot, Capitan Harlock, Remì, Capitan Futuro, La Principessa Zaphire. E per le nuove generazioni, anche il concerto di Giorgio Vanni, voce inconfondibile delle più recenti sigle Tv come Dragon Ball, I Cavalieri dello Zodiaco, Pokèmon e Digimon.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007