Coronavirus. Falcomatà: "A Villa San Giovanni spettacolo indegno di un paese civile" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Coronavirus. Falcomatà: “A Villa San Giovanni spettacolo indegno di un paese civile”

Redazione

Coronavirus. Falcomatà: “A Villa San Giovanni spettacolo indegno di un paese civile”

mercoledì 25 Marzo 2020 - 13:15
Coronavirus. Falcomatà: “A Villa San Giovanni spettacolo indegno di un paese civile”

Il sindaco di Reggio Calabria; "Far rientrare a casa le persone rimaste a Villa San Giovanni, le Regioni dialoghino per una soluzione condivisa"

Le prime 150 persone hanno traghettato ieri, ma altre sono ancora rimaste a Villa San Giovanni. “A loro sia consentito di rientrare a casa immediatamente. Sappiamo che sono tutti siciliani, conosciamo tutte le loro destinazioni. L’unica soluzione di buon senso è quella di scortarle fino a casa e metterle in quarantena vigilata. È vero hanno sbagliato a partire e dovevano essere fermate prima. Da questo punto di vista si applichino tutte le sanzioni previste, tra le quali, ricordo, non c’è quella del sequestro di persona. Ma ora non possiamo mettere a rischio la loro salute e quella di migliaia di persone”.

È quanto dichiara il sindaco metropolitano di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà.

“Ieri sera al porto di Villa San Giovanni è andato in scena uno spettacolo indecoroso, indegno di un paese civile. Ho visto scene assurde che mettono in discussione la dignità di ognuno di noi. Tra quelle persone ci sono bambini, anziani, donne incinte. Bisogna intervenire subito. Ringrazio i ministri Lamorgese, De Micheli e Boccia per aver sbloccato la situazione ieri sera, ma ora le Regioni dialoghino per arrivare ad una soluzione condivisa. Quelle persone vanno accompagnate a casa e messe in quarantena, per il loro bene e per il bene di tutti”.

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

2 commenti

  1. Ancora?? Qyalcuno gli dica di stare zitto, secondo me non capisce niente.

    0
    0
  2. e c’erano pure ROM che hanno bloccato i TIR e non avevano neppure documenti

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007